Premio IQU 2016 – Recupero dell’area de “Le serre dei Giardini Margherita”

Sezione: Rigenerazione Realizzazioni
Progettista: Laprimastanza (Arch. Davide Agostini, Arch. Francesco Ceccarelli, Arch. Matteo Battistini, Arch. Steve Camagni)

Scarica l’invito per partecipare alla premiazione del 10 giugno 2016

Il progetto è rigenerazione sociale, è condivisione, energia, creatività. Un’associazione si fa impresa e trasforma un patrimonio pubblico abbandonato di Bologna in un incubatore per start-up, un asilo, un bistrò, una piazza verde, orti collettivi.

“Le Serre” sono un complesso all’interno dei Giardini Margherita a sud-est del centro di Bologna. Un impianto di metà ‘800 composto da “Palazzina del Custode”, ed una serie di serre ed orti. Un tempo questi spazi avevano anche uno zoo, aperto al pubblico fino a metà ‘900 e tutt’ora Vi è presente anche un edificio dalla pianta semicircolare chiamato “Gabbia dei Leoni”. Kilowatt, un’associazione culturale partecipa e vince un concorso per la gestione di questi spazi del patrimonio pubblico. Kilowatt si fa impresa ed inizia questo processo di rigenerazione sociale. Da volumi abbandonati in disuso a centri nevralgici della creatività bolognese! Kilowatt è condivisione. Condivisione è energia. Energia è creatività. Al primo piano della “Palazzina del custode” si crea un coworking in cui gli spazi si susseguono in un flusso continuo; il blu acceso delle pavimentazioni trasforma il mondo kilowatt in un gigantesco oceano della mente e dello spirito in cui galleggiano tavoli in ferro cerato dalla pianta triangolare a garanzia la massima versatilità e componibilità per postazioni di lavoro a diversi gradi di privacy. una rockeggiante libreria in tondini di ferro d’armatura , ripiani in legno e scrigni in ferro cerato corre lungo le pareti perimetrali mentre immancabili impianti a vista e luci al neon danno un accento post-punk di sapore quasi berlinese. L’atmosfera elettrica di questi luoghi traborda come in una gigantesca cascata lungo le scale di accesso fin verso gli spazi esterni contaminandoli di questa incontenibile ed irrefrenabile energia.

13 14

Annessa alla “Palazzina del custode” vi è una serra dalla singolare copertura voltata. Quella serra è diventata “Vetro”. “Vetro” un tempo fu una serra che scaldava ed abbracciava, che nutriva e cresceva essenze verdi. “Vetro” oggi è una serra che scalda ed abbraccia, che nutre e cresce anima e corpo. “Vetro” è trasparenza e sostenibilità. “Vetro” è ristorazione e cucina. “Vetro” è leggerezza degli spazi, è cucina in vista, è chiarezza nella filiera dei prodotti proposti. Un tappeto di cementine in toni di grigi corre su pavimenti e rivestimenti, circondandoti in un’atmosfera rilassante. Tavoli fessibili e movibili in legno modulano gli spazi a seconda delle esigenze e degli eventi. Le curve superfici vetrate originarie, interamente recuperate e riqualificate, espandono lo spazio interno regalandoti un pranzo in giardino o una cena sotto un tappeto di stelle 365 giorni l’anno. Vasche in legno e griglie metalliche sono il giusto appiglio per un’insolita piantumazione a cascata. Il progetto verde, a cura di carpeviride by enrico costanza, utilizza itradescantia fluminensis ‘tricolor’, hoya carnosa variegata, tradescantia pallida ‘atropurpurea’ e stipa tenuissima per creare uno straordinario spettacolo della natura..che avvolge in un caldo abbraccio, che rinfresca e rallegra lo spirito.

All’esterno le aiuole originarie dell’impianto ottocentesco diventano tavoli e sedute, il perfetto dehor per bistrò e coworking. Una vera piazza verde che diviene occasione per cineforum, proiezioni, concerti e grandi spettacoli.

La “Gabbia dei Leoni”, recuperata, diviene lo spazio ideale per meeting e conferenze, e persino fondale ideale per videoproiezioni e spettacoli di videomapping per gli utenti del parco nelle calde serate estive.
A nord orti e ulteriori serre vengono riqualificati per permettere agli utenti di coltivare il proprio cibo ed educare i figli ad un’alimetazione sana ed equilibrata..Sì perché Kilowatt è anche co-baby, un asilo per figli dei freelancers e degli utenti delle serre. Un esperienza in continuo divenire..in perenne rigenerazione. To be continued..

Scarica tutta la scheda del progetto.

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico