Premio IQU 2016 – ECO2HOUSE – Edificio di civile abitazione NZEB, certificata CasaClima Gold

Sezione: Architettura Realizzazioni

Progettista: Giovanni Izzo

ECO2House, economica e ecocompatibile, è basata sul metodo progettuale e costruttivo che permette di realizzare edifici tecnologicamente avanzati, a energia quasi zero e a basso costo di realizzazione, ottimizzando tutto il processo costruttivo.

L’abitazione “Eco2house”, ha come fulcro progettuale la limitazione dei costi e dei tempi di realizzazione e gestione. Certificata CasaClima Gold e con un fabbisogno energetico di 9/10 kWh/m2a, è stata realizzata prestando attenzione alla qualità dei materiali, limitando al minimo l’utilizzo degli impianti (seguendo il principio “less is more”). La progettazione integrale ha permesso di mantenere i costi di costruzione in 1200 euro al m2, garantendo tuttavia un edificio con la migliore classe energetica, nel rispetto della sostenibilità. Una progettazione mirata che parte da un unico solido ideale, isotropo, lavorato per “sottrazione” di materiale, in modo da utilizzare solo il necessario, limitando gli sfridi, criticità in cantiere e ponti termici. Il sistema edilizio semiprefabbricato (ad  eccezione delle strutture di fondazione e pilastri in c.a.), completo di blocchi per murature, cappotto, lastre per solai ed intonaci è perfettamente integrato con la pianta rettangolare e le forme ortogonali,evitando così costi superflui di lavorazione e spreco di materiale. L’edificio è composto da due abitazioni, su una superficie totale di 240 m2 tra piano interrato (100 m2) piano terra (90 m2) e sottotetto (55 m2). La progettazione impiantistica è ridotta al minimo, preservando così l’integrità dell’involucro e limitando la dispersione termica: si sfruttano infatti le performanti proprietà isolanti dell’involucro, valorizzando gli apporti interni e garantendo così temperature ottimali ed in linea con le normative e direttive tecniche nazionali. In particolare, si è deciso di realizzare un unico foro nei solai in cui far passare gli impianti di adduzione acqua, VMC, elettricità e scarichi.

La sezione degli involucri non viene mai intaccata, nessun foro, tracce o riduzioni: i frutti degli impianti passano per i tramezzi interni in cartongesso. E’ assente il generatore di calore per il riscaldamento, superfluo (per coprire i fabbisogni basta l’utilizzo di termosifoni elettrici mobili). L’energia è fornita dai pannelli fotovoltaici che alimentano la pompa di calore per la produzione di ACS. Il sole scalda direttamente i locali (grande attenzione è stata posta alla facciata Sud ed ai serramenti), ed il calore viene mantenuto con VMC a recuperatore entalpico. Il surriscaldamento nei periodi estivi ed il controllo solare è affidato a frangisole progettati ad hoc. E’ presente inoltre un impianto di recupero delle acque piovane

Scarica tutta la scheda del progetto.

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico