Premio IQU 2011. Riqualificazione del borgo di Formignano

Sezione – Opere già realizzate. Riqualificazione del borgo di Formignano

 

Il borgo di Formignano è situato su di un grande bacino solfifero la cui estensione investe i territori della Romagna fino alle Marche. L’attività di estrazione dello zolfo era conosciuta in questi luoghi sin dai Romani si estingue nel 1962. Il borgo di Formignano è rimasto così da allora.

 

La chiusura della miniera favorì una emigrazione di massa che rese completamente disabitato il villaggio minerario situato nelle sue immediate vicinanze, mentre il borgo residenziale, posto a poco più di un chilometro dalle miniere, registrava meno di cento abitanti. Un aggregato di piccole e modeste abitazioni si articolava al centro di una strada in terra battuta e ghiaia che descrive un perimetro frammentato. La posizione del borgo è strategica poiché l’intero bacifero solfifero che si estende alle sue pendici è zona tutelata a parco dove sono presenti numerosi percorsi per cicloturismo ed escursioni.

 

La riqualificazione del borgo restituisce all’abitato ed al paesaggio circostante quell’identità che è stata seppellita da anni di incurie, favorendo, inoltre, la migrazione verso spazi periurbani di forte interesse, capaci di favorire la cultura del territorio e nel contempo rilanciare nuovi investimenti e attività economiche.

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico