Premio IQU 2011. Progetto per il restauro e per il colore dell’insediamento storico del comune di Genzano di Roma

Sezione Nuovi utilizzi e progettazioni. Piano per il restauro e per il colore dell’insediamento storico del comune di Genzano di Roma – Architetto Dimitri Ticconi.

Il Piano per il restauro è diretto ad orientare e disciplinare – attraverso norme di carattere prescrittivo e indicativo formulate in ragione di molteplici livelli di approfondimento – il complesso delle attività che si compiono sulle quinte degli edifici e dei manufatti dirette a modificarne la consistenza materiale e l’aspetto formale e che possiedano un interesse paesaggistico – a scala urbana e non urbana – storico-documentale, architettonico-stilistico o ornamentale-scultoreo, – ricadenti all’interno dell’insediamento storico urbano ed indipendentemente dalla tipologia dei soggetti proprietari, pubblici e/o privati (le tipologie di architettura rurale aventi interesse storico od etnoantropologico quali testimonianze dell’economia rurale tradizionale; ruderi e/o relitti di strutture edilizie che interessino l’archeologia antica e medievale; i muri di cinta qualora possiedano interesse storico-documentale o architettonico, fontane e/o mostre d’acqua monumentali o d’interesse documentale; memorie ai Caduti nelle Guerre o riguardanti qualsiasi altro evento storico e/o persona fisica; edicole cimiteriali e tombe monumentali edificate entro il 1945 ovvero appartenenti ad opera d’autore non più vivente e (ovvero) la cui esecuzione risalga ad oltre cinquant’anni; iscrizioni, lapidi ed edicole sacre ed ogni altra testimonianza documentale e/o ornamentale, anche relitta, esposta o meno alla pubblica vista incorporata o meno nelle quinte edilizie).

 

I contenuti scientifici e tecnico-normativi del Piano per il restauro e per il colore dei fronti edilizi dell’insediamento storico costituiscono approfondimento disciplinare specifico del vigente Piano Regolatore Generale del comune di Genzano di Roma e sono parte integrante del Regolamento Edilizio comunale, del quale costituisce allegato normativo extra-testuale. Il Piano per il restauro opera con norme prescrittive ed indicative su tutto il territorio comunale, con speciale considerazione dell’insediamento urbano a carattere storico e di ogni testimonianza del costruire che, indipendentemente del contesto territoriale cui è situata, possa rappresentare una testimonianza significativa della civiltà del costruire delle epoche passate e/o avere una rilevanza paesaggistica.

 

Scheda progetto

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico