Premio IQU 2011. Progetto di riqualificazione di Viale Mazzini di Chiari

Sezione Nuovi utilizzi e progettazioni. Riqualificazione di Viale Mazzini di Chairi – Eleonora Burlando (Neostudio).

 

Il progetto si fonda su principi di qualità e sostenibilità. Al fine di garantire la massima continuità con gli spazi attigui al centro storico già riqualificati, è prevista una pavimentazione unica a tutta sezione, un vero e proprio tappeto continuo, in cubetti porfido/arenaria 8-10 cm. Tappeto il cui disegno descritto in precedenza sarà realizzato in nastri paralleli in pietra della lessinia bianca di larghezza 10 cm.

 

Và segnalato che la sezione stradale del tratto di viale verso est è prevista in asfalto. In pietra della lessinia bianca saranno inoltre i cordoli e le zanelle, il sistema delle tre fontane, le sedute nelle differenti configurazioni, i colonnini segnalatori dei passi carrabili. La pavimentazione del giardino minerale è realizzata in asfalto naturale stabilizzato (tipo Glorit o Levocell), al fine di conferire all’insieme un aspetto riconducibile al tema dei giardini ed al contempo garantire le necessarie prestazioni di compatibilità – durabilità e pulizia prima di tutte – con le attività che questo spazio può accogliere.

 

Per le strutture in elevazione, quali il recinto abitato che delimita il giardino minerale, il punto di ristoro e la guardiola dell’ospedale è previsto un rivestimento con metodo spritz-beton, una specie di intonaco a grana grossa che conferisce al manufatto una spiccata rugosità che dialoga, per affinità cromatica ma per difformità di riflessione, con i lucidi elementi lapidei presenti. Infine gli elementi metallici quali i pali e corpi illuminanti, i fittoni,le recinzioni
saranno in acciaio Corten.

 

Scheda progetto

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico