Premio IQU 2011. Accademia di Belle Arti di Roma – Padiglioni ex Mattatoio

Sezione – Opere già realizzate. Accademia di Belle Arti di Roma – Padiglioni ex Mattatoio

 

Il complesso del Mattatoio, ubicato nel quartiere Testaccio, a ridosso delle mura Aureliane tra il monte dei Cocci, l’antico Mons Testaceum, e il Tevere, viene realizzato tra il 1888 e il 1891 su progetto di Gioacchino Ersoch, architetto emerito del Comune di Roma. E’ costituito da due parti, il Mattatoio vero e proprio e il Mercato del Bestiame, su una superficie totale di 105.000 mq di cui 43.000 coperti.

 

L’opera riflette la transizione dal classicismo al moderno ed è caratterizzata da grandi padiglioni e leggere pensiline che presentano tradizionali cortine laterizie, elementi in travertino e stucchi ma anche innovative strutture in ferro e ghisa secondo un raffinato equilibrio tra monumentalità e razionalità industriale. Il complesso viene dismesso nel 1975. Nel 1988, per la qualità e la singolarità delle sue architetture, diviene oggetto di tutela da parte della Soprintendenza Beni Architettonici e Ambientali, ex legge 1089.

 

Nel 2004 il Comune di Roma assegna all’Accademia di Belle Arti gli edifici contrassegnati con i numeri 26 e 30 (non ancora disponibili) e i Padiglioni 37a e 37b (primo lotto funzionale), ubicati al centro della grande area del Campo Boario, destinati ad ospitare aule e laboratori.

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico