Premio IQU 10, Santa Marinella: Lungomare Marconi

Architettura-realizzazioni, per la categoria Architettura e Città opere realizzate
RDM Studio Architetti
Scarica la scheda

 

Il progetto si fa carico della creazione di una Passeggiata Lungomare che da sempre manca alla cittadina balneare, recuperando la fruibilità (pedonale e ciclabile) e l’attrattività turistica (polarità e servizi) di uno splendido tratto di costa laziale, ove la speculazione edilizia, dagli anni ’50, ha pervasivamente occluso gli accessi alle spiagge e alle scogliere, oltre a occultare quasi del tutto la “vista-mare”.
Il Lungomare Guglielmo Marconi (Capolinaro) è la strada costiera nord del territorio comunale di Santa Marinella (provincia di Roma), che costeggia il promontorio di Capolinaro per circa 3 chilometri.
È il percorso di distribuzione all’espansione urbana che ha caratterizzato la cittadina a partire dagli anni venti/quaranta sino agli anni sessanta/ottanta.
È caratterizzato da presenze notevoli di Palazzetti d’inizio Novecento, da resti di Ponti e Insediamenti Romani (Castrum Novum) e di Templi e Necropoli Etrusche (Castellina del Marangone), dalle note Ville Saracena e Califfa progettate da Luigi Moretti negli anni cinquanta/sessanta e dal sito ove Guglielmo Marconi ha compiuto esperimenti tra i piú importanti della sua attivitá di scienziato.
Il settore urbano gode di elevata panoramicità, dato il suo rilievo orografico e la particolare morfologia della costa che piegando verso sud, porta la vista verso il Castello Odescalchi e verso il Castello di Santa Severa. Nelle giornate più nitide, la vista si estende sino al Monte Circeo verso sud e sino alle Isole del Giglio e di Giannutri a nord-ovest.
Il tratto sud presenta una folta vegetazione di essenze arboree tipiche; nel tratto settentrionale sorge qualche albero a carattere monumentale come il Pittosporum a forma di elica.
Al momento del Concorso di Progettazione bandito dal Comune, la strada lungomare, oltre a mostrare una sezione piuttosto esigua con conseguente conflittualità di usi (carrabili, pedonali, sportivi, ciclabili) si trovava in estremo dissesto, ed era del tutto priva, per via di una spregiudicata edificazione, del carattere di strada costiera. Ville private e alberghi, realizzati tra strada e costa, muri, siepi e cancelli occupavano e occupano tutt’oggi gran parte dello sviluppo stradale, ostacolando il libero accesso e la vista del mare. E’ una modalità insediativa che ha caratterizzato anche la parte più antica di Santa Marinella che, di conseguenza, si trova oggi, a esser priva di un vero e proprio Lungomare. Manca cioè, tanto a sud quanto a nord, una promenade che prolunghi e completi l’attuale, breve Passeggiata esistente sull’insenatura della Marinella.
Obiettivo del Progetto di Recupero: realizzare il Lungomare mancante attraverso:
• la creazione di una passeggiata ininterrotta con ripristino di continuità pedonale e ciclabile;
• alcuni interventi di strutturazione e arredo dei tratti di strada con ‘vista-mare’;
• la riqualificazione dei grandi spazi pubblici (la Terrazza di Largo Costici, l’Orto Botanico e l’Ingresso Nord, ossia l’intersezione tra Lungomare e Aurelia, caratterizzata dalla preziosa sequenza dei “pontili a mare”: le palafitte);
• alcuni interventi puntuali di bonifica e attrezzatura degli ingressi al mare ancora aperti al libero accesso;
• l’estensione della passeggiata lungomare attraverso ‘bretelle’ di camminamento di bordo costa: strutture galleggianti o ancorate ai promontori rocciosi, sviluppate sul pelo dell’acqua.
A queste opere si intreccia il disegno di inserimento del verde, articolato in 3 tipologie: verde ‘di struttura’, ‘di ruolo’ e ‘di composizione’.
Il progetto completo, derivante dal montaggio delle diverse tipologie di intervento, è lo scenario finale di un processo, il Progetto Urbano Lungomare Marconi: un Master Plan di riferimento e di orientamento per tutti i valori da tutelare e le azioni da intraprendere, la cui attuazione, oggi in corso, era previsto che potesse avvenire per parti, tempi e procedure diverse.
Al suo interno è stata da subito individuata una prima serie di categorie d’opera comprendenti:
• ridisegno della sezione stradale e creazione della passeggiata ininterrotta: PROGETTO STRADA
• riqualificazione dei grandi spazi pubblici, Orto Botanico, Terrazza di Largo Costici e Ingresso Nord: PROGETTO LUOGHI
• inserimenti di diverse tipologie di verde: PROGETTO VERDE
In una prima fase, il Lungomare Capolinaro sarà pertanto dato da:
• un percorso continuo: la strada ristrutturata con sede carrabile fiancheggiata da pista ciclabile passeggiata e percorso jogging;
• 3 nuovi luoghi di incontro:
– Terrazza sul mare – Largo Costici
– Orto Botanico: parco e laboratorio botanico
– Ingresso Nord: parcheggio, nolo bici e piazza belvedere con prolungamenti ‘a mare’: palafitte.
A questi interventi di base si possono aggiungere nel tempo:
• Aree belvedere e piazzole ginniche del circuito podistico: IMPLEMENTAZIONI del SISTEMA STRADA
• Ingressi al mare e alle spiagge libere: PUNTI
• Pedane, scivoli, palafitte, pontili, miradors, strutture galleggianti: RACCORDI SUL MARE

 

 

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico