Premio Internazionale di architettura Barbara Cappochin 2017: aperte le iscrizioni

Premio internazionale di architettura Barbara Cappochin vincitore 2015

Da ieri, e fino al prossimo 30 giugno, sono aperte le iscrizioni all’ottava edizione del Premio Internazionale di architettura Barbara Cappochin, che ha l’obiettivo di far emergere il ruolo centrale e la responsabilità dell’architettura nel processo di trasformazione del paesaggio, selezionando e premiando le opere di architettura e rigenerazione urbana sostenibile che si distinguano per qualità (ambientale, sensoriale ed emotiva), uso appropriato dei materiali e delle strutture e studio dei particolari costruttivi, coniugando estetica, funzionalità e sostenibilità. Nella giornata di oggi il Premio verrà lanciato a livello internazionale presso l’Istituto Italiano di Cultura di Tokyo, dove sono in mostra i progetti vincitori dell’edizione 2015.

Possono partecipare al Premio le opere completate negli ultimi 3 anni, nello specifico tra il 1° luglio 2014 ed il 30 giugno 2017, e appartenenti alle seguenti categorie: architettura residenziale; architettura commerciale, direzionale e mista; architettura pubblica (educativa, culturale, socio-sanitaria, religiosa, sportiva, ricreativa, del paesaggio); interventi di riqualificazione urbana sostenibile/eco quartieri.  Anche quest’anno è previsto un Premio Regionale destinato alle opere realizzate nella Regione Veneto e che riguardano le stesse categorie di quello internazionale.

Il Premio, come tutti gli anni, si inserisce nel contesto della Biennale Internazionale di Architettura Barbara Cappochin, che per questa ottava edizione, dopo la parentesi cortinese del 2015, torna a Padova, sua sede storica e originaria.

Promossa dalla Fondazione Barbara Cappochin e dall’Ordine degli Architetti della Provincia di Padova, la Biennale – che si avvale anche della collaborazione del CNAPPC, dell’Unione Internazionale degli Architetti (U.I.A.) e del Consiglio degli Architetti d’Europa (C.A.E.) – intende focalizzare l’attenzione sul presente e sul futuro delle città, sul risanamento di aree dismesse e di quartieri degradati, così come sulla costruzione di spazi pubblici, intendendo l’architettura come fenomeno sociale e nel suo rapporto con l’ambiente, i territori e le popolazioni che li abitano.

Le iscrizioni al Premio internazionale e al Premio regionale Veneto potranno essere effettuate, lo ripetiamo, fino al prossimo 30 giugno, e la Giuria Internazionale si riunirà a Padova nei giorni 20 e 21 luglio, per annunciare i vincitori entro fine luglio. La cerimonia di premiazione, e l’inaugurazione della mostra delle migliori opere selezionate dalla Giuria, si terranno nel corso dell’ultima settimana di ottobre.

Il Premio Internazionale di Architettura Barbara Cappochin 2015 è andato all’opera El Valle Trenzado, del gruppo Aranea, con sede ad Alicante (Spagna), dell’architetto Francisco Leiva Ivorra e dell’ingegner Marta Garcia Chico (immagine in alto). All’edizione 2015 sono state presentate ben 314 opere, da 42 diversi Paesi.

Per ulteriori informazioni
www.barbaracappochinfoundation.net

Aggiungi un commento

Aggiungi un commento
Please enter your name here