Premio Internazionale Architetture di Pietra 2009 – XI Edizione

Un nuovo evento all’insegna della qualità, quello dell’International Award Architecture in Stone di Marmomacc, giunto alla undicesima edizione.
Dalla sua istituzione nel 1987 costituisce un riferimento fondamentale per architetti, ingegneri e mondo universitario impegnati nella ricerca di un uso dei materiali litici coerente con la disciplina costruttiva, ma aperto anche all’innovazione.
La sequenza di opere selezionate nel corso degli oltre 20 anni di storia del premio ci presenta in modo chiaro lo straordinario fiorire di linguaggi nell’architettura di pietra a livello mondiale: dai raffinati rivestimenti sottili alle potenti murature massive sperimentati dai grandi maestri dell’architettura contemporanea. Nelle ultime edizioni lo sguardo si è allargato ad altri filoni di qualità meno esposti alle luci medianiche, fino a scandagliare nell’architettura vernacolare, uno dei fondamentali paradigmi dell’architettura odierna che ha ispirato l’opera di molti architetti.

 

L’edizione 2009 del Premio, curata in continuità con le precedenti da Vincenzo Pavan, si è avvalsa di una giuria internazionale di storici, critici e docenti di architettura di alta qualità che ha garantito una scelta pluralista e nel contempo rigorosa.
La scelta della giuria ha privilegiato interventi pubblici riguardanti sia le grandi istituzioni di importanti città europee, sia piccoli spazi urbani o piccolissime strutture educative situate in remote aree rurali. Mentre nel settore privato la scelta è caduta su un significativo ed esemplare intervento di recupero e riqualificazione urbana.
Ogni opera selezionata ci comunica la capacità della pietra di creare un forte legame con la tradizione, ma di rappresentare anche un materiale in grado di ispirare essenziali relazioni evocative con la natura.
Particolarmente importanti i due premi speciali non riferiti alla contemporaneità temporale, ma sostanzialmente ad essa collegati: il premio “ad memoriam” ed il premio all’”architettura vernacolare”: il primo dedicato a uno degli edifici più rappresentativi del Movimento Moderno in Spagna; il secondo alla grande tradizione costruttiva rurale dell’area atlantica della penisola iberica.

 

La forma del premio è costituita dalla pubblicazione di un prestigioso volume contenente un’ampia documentazione delle opere premiate e numerosi saggi critici e storici di eminenti personalità del mondo dell’architettura.

 

Durante la 44° Marmomacc, il Premio Internazionale Architetture di Pietra sarà al centro degli eventi culturali programmati per “Marmomacc Architettura Design” e verrà articolato in due eventi: Mostra dei lavori premiati e Cerimonia ufficiale di proclamazione dei vincitori.

 

 

SCHEDA DEL PREMIO

Premio Internazionale Architetture di Pietra 2009 – XI Edizione
44° Marmomacc – Verona 30 settembre/3 ottobre 2009

 

GIURIA
Francesco Cellini
Facoltà Architettura Roma 3
Fulvio Irace
Facoltà Architettura di Milano
Juan José Lahuerta
Facoltà di Architettura di Barcellona
Werner Oechslin
ETH di Zurigo, Svizzera
Vincenzo Pavan
Facoltà Architettura di Ferrara

 

OPERE SELEZIONATE
ASIAN ARCHITECTURE FRIENDSHIP (AAF)
Complesso scolastico
Philim, Nepal

 

FERMĺN VÁZQUEZ – b720
Restauro e illuminazione di Plaza del Torico
Teruel, Spagna

 

CINO ZUCCHI ARCHITETTI
Uffici nell’ex mensa Alfa Romeo al Portello
Milano, Italia

 

GRAFTON ARCHITECTS
Ampliamento Università Bocconi
Milano, Italia

 

SNØHETTA
Opera House
Oslo, Norvegia

 

Premio “ad memoriam”, dedicato ad un autore scomparso
ALEJANDRO DE LA SOTA (1913-1996)
Sede del Gobierno Civil
Tarragona, Spagna, 1959

 

Premio “architettura vernacolare” a un originale esempio della tradizione costruttiva contadina
ESPIGUEIROS e HORREOS

Granai in pietra della penisola iberica
Portogallo, Spagna

 

 

EVENTI
30 settembre/3 ottobre 2009: Mostra dei lavori premiati, allestita presso il padiglione 7B  della Fiera di Verona, insieme ad altre esposizioni di architettura e design. La Mostra è formata da disegni, foto, modelli, video e materiali lapidei impiegati nelle opere.

 

sabato 3 ottobre 2009: Cerimonia ufficiale di proclamazione dei vincitori, che avrà luogo presso il Museo di Castelvecchio di Verona alla presenza delle Autorità, degli autori delle opere selezionate, dei loro committenti, della Giuria e di un folto pubblico di architetti, personalità della cultura ed operatori del settore del marmo.

 

Nell’immagine: Fermìn Vázquez – b720, restauro e illuminazione di Plaza del Torico a
Teruel, Spagna. Foto Duccio Malagamba

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet


Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico