Premio Carlo Scarpa per il Giardino, al via la campagna culturale

Prosegue venerdì 10, sabato 11, domenica 12 maggio 2013 la campagna culturale della XXIV edi­zione del Premio Internazionale Carlo Scarpa per il Giardino, promosso e organizzato dalla Fondazione Benetton Studi Ricerche. In programma una serie di appuntamenti che consentiranno di conoscere non solo Skrúður e Núpur, che insieme formano il luogo al centro delle attenzioni scientifiche e culturali del Premio Carlo Scarpa, ma anche il paesaggio e i temi fondamentali della geografia, della sto­ria e della cultura dell’Islanda.

 

Situato sulla riva del Dýrafjörður, uno dei fiordi che solcano la regione nord-occidentale dell’isola, Skrúður è un orto, un giardino botanico legato a una scuola di arti e mestieri, circondato alle spalle dalla cortina solenne di montagne dai fianchi mossi dall’erosione glaciale e a valle da un terreno brullo che digrada verso il mare. Núpur è il nome della grande montagna che sta sopra e del microcosmo abitato che sta sotto, con la scuola, la chiesa e la fattoria; è la sede di una comunità che all’inizio del XX secolo ha sfidato la situazione ambientale estrema con un programma di miglioramento della condizione umana affidato alla coltivazione della terra, all’educazione e all’elevazione sociale di chi se ne prende cura.


Venerdì 10 maggio ore 18 | Treviso, auditorium spazi Bomben
Conferenza sul paesaggio islandese
di Reynir Vilhjálmsson (paesaggista tra i più significativi del panorama europeo attuale, studio Landslag, Reykjavík);
Inaugurazione della mostra
documentaria dedicata al luogo designato dalla ventiquattresima edizione del Premio Carlo Scarpa, aperta al pubblico negli spazi Bomben fino a domenica 30 giugno.
Partecipa Vigdís Finnbogadóttir, presidente della Repubblica d’Islanda dal 1980 al 1996.


Sabato 11 maggio ore 9.30-13.30 | Treviso, auditorium spazi Bomben
Seminario sul luogo designato

Intervengono Aðalsteinn Eiríksson (segretario della Fondazione per Skruður); Magnús Tumi Guðmundsson (Istituto di Scienze della Terra, Università d’Islanda); Guðmundur Hálfdanarson (Dipartimento di Storia, Università d’Islanda); Þráinn Hauksson (architetto paesaggista, studio Landslag, Reykjavík); Daníel Jakobsson (sindaco del Comune di Ísafjarðarbær, membro della Fondazione per Skruður); Brynjólfur Jónsson (presidente della Fondazione per Skruður); Einar E. Sæmundsen (architetto paesaggista, studio Landmótun, Kópavogur). Coordina Luigi Latini (Fondazione Benetton Studi Ricerche). Partecipano inoltre Vigdís Finnbogadóttir, Reynir Vilhjálmsson, i membri della Giuria del Premio Inter­nazionale Carlo Scarpa per il Giardino.
L’incontro è organizzato per conoscere, attraverso contributi e testimonianze dirette di stu­diosi e figure pubbliche islandesi, la geologia, la geografia e la storia di quel Paese, i suoi orti e giardini, a partire dal caso di emblematico significato storico, sociale e pedagogico rappresentato da Skrúður, Núpur, nel Dýrafjörður. La discussione è aperta a tutti.


Sabato 11 maggio ore 17-19 | Treviso, Teatro Comunale Mario Del Monaco
Cerimonia di consegna del Premio Carlo Scarpa 2013

Coordina Domenico Luciani (Premio Internazionale Carlo Scarpa per il Giardino). Intervengono Vigdís Finnbogadóttir (presidente della Repubblica d’Islanda dal 1980 al 1996) e Aðalsteinn Eiríksson (se­gretario della Fondazione per Skruður). La cerimonia pre­vede proiezioni, interventi musicali (rímur islandesi) di Steindór Andersen e Hilmar Örn Hilmarsson. Brynjólfur Jónsson (presidente della Fondazione per Skruður) riceve il sigillo del riconoscimento, disegnato da Carlo Scarpa e affidato alla Framkvæmdasjóður Skrúðs/Fondazione per Skrúður, ente responsabile del luogo. Daníel Jakobsson (sindaco di Ísafjarðarbær, membro della Fondazione per Skruður) porta una testimonianza.
L’incontro si apre con la distribuzione al pubblico del dossier Skrúður, Núpur, a cura di Patrizia Boschiero, Luigi Latini, Domenico Luciani, e si conclude con un brindisi.


Domenica 12 maggio ore 18 | Treviso, auditorium spazi Bomben
Incontro/concerto

Rímur. Canti islandesi dell’epica e della natura
di Steindór Andersen e Hilmar Örn Hilmarsson, accompagnati dal quartetto d’archi formato da Giorgio Pavan (violino), Claudio Rado (violino), Alessandro Dalla Libera (viola), Giulio Padoin (violoncello). Introduce Maurizio Tani (Università d’Islanda).


Informazioni
Referente interno di coordinamento: Patrizia Boschiero. Gli incontri in programma sono tutti pubblici e a ingresso libero. È prevista la traduzione in italiano di ogni intervento in islandese o in inglese. Il seminario di sabato 11 mattina (nell’auditorium della Fondazione) si svolge in italiano e in inglese, con traduzione simultanea, e viene trasmesso in streaming nel sito della Fondazione, www.fbsr.it. Per ragioni organizzative chiediamo di segnalare, possibilmente entro lunedì 6 maggio, l’intenzione di partecipare al seminario, attraverso il modulo disponibile nel sito o contattando la segre­teria (tel. 0422.5121, fax 0422.579483, fbsr@fbsr.it, dal lunedì al venerdì, ore 9-13 e 14-18).


La Giuria del Premio
Luigi Latini, Università Iuav di Venezia; Domenico Luciani, Fondazione Benetton Studi Ricerche, Treviso (coordinatore del Premio); Monique Mosser, Scuola Superiore di Architettura di Versailles, cnrs; Lionello Puppi, Università Ca’ Foscari di Venezia (presidente della Giuria); José Tito Rojo, Università di Granada; Massimo Venturi Ferriolo, Politecnico di Milano.
Membri onorari: Carmen Añón, Università di Madrid; Thomas Wright, Università di Londra.


Per ulteriori informazioni
Fondazione Benetton Studi Ricerche
via Cornarotta 7-9
31100 Treviso
Tel. 0422.5121
E-mail: fbsr@fbsr.it
www.fbsr.it

 

Nell’immagine, vista dell’orto Skrudur

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico