Premio Architettura Alto Adige e Premio per l’Arte in Architettura, proclamati i vincitori

Nell’ambito della Festa dell’Architettura, organizzata dalla Fondazione Architettura Alto Adige, nella Casa della Cultura “Walther von der Vogelweide” a Bolzano, sono stati proclamati lo scorso 1° dicembre i vincitori del Premio di Architettura in Alto Adige 2011 e del Premio per l’Arte in Architettura. Assegnati i premi ai primi tre assoluti e ai sei vincitori nelle categorie Interior, Housing, Infrastructure, Public, Turism, Energy. Nell’ambito del Premio Arte in Architettura sono stati assegnati due premi.
Il Premio d’Architettura ha lo scopo di selezionare e far conoscere le opere realizzate in Provincia di Bolzano, capaci di interpretare le aspirazioni della gente, di impiegare tecnologie innovative, di costruire l’ambiente migliore per la nostra vita futura. Il Premio per l’Arte in Architettura premia l’opera d’arte pensata in simbiosi con il progetto architettonico.

 

La giuria internazionale, composta dagli architetti Sean Griffiths (Londra), Hrvoje Njiric (Zagabria) e Alberto Veiga (Barcellona), ha valutato i 108 progetti per il Premio d’Architettura; mentre Eva Gratl (Bolzano), Birgit Kornmüller (Linz) e Sean Griffiths hanno valutato i 16 progetti consegnati per il Premio per l’Arte in Architettura.

 

I vincitori sono CeZ Calderan Zanovello Architetti con la Scuola elementare di Vipiteno (primi classificati), Christian Schwienbacher e bergmeisterwolf architekten con l’Hotel Pupp a Bressanone (secondi classificati) e gli architetti Theodor Gallmetzer e Manfred Rauch con l’edificio agricolo “Greitwies” a San Pancrazio (terzi classificati).
I premi di categoria vanno a feld72 con la zona di espansione Caldaro (Housing), all’architetto Walter Dietl con la stazione ferroviaria Valdora/Anterselva (Infrastructure), all´architetto Christian Schwienbacher con un appartamento privato a Bolzano (Interior), agli architetti Paul Senoner e Lukas Tammerle con la sede della Cassa Rurale a Castelrotto (Energy), a feld72 con la scuola materna a Terento (Public) e all’architetto Christoph Mayr Fingerle con il Centro acquatico Cascade a Campo Tures.
Manfred Mayr ottiene il 1° Premio per l’Arte nell’Architettura per il suo corrimano d’oro nel Forte di Fortezza. Arnold Mario Dall’O ottiene il 2° Premio per l’Arte nell’Architettura per un’audace installazione presso il Palazzo Provinciale 12 a Bolzano.

 

Il Premio d’Architettura è biennale e si sta affermando con una popolarità crescente. Nell´anno 2009 sono stati presentati alla giuria 57 progetti. Con i 108 partecipanti di quest´anno si è avuta una crescita del 90 percento. Il Premio è stato consegnato in occasione della Festa dell’Architettura. La manifestazione organizzata dalla Fondazione Architettura in collaborazione con l’Ordine degli Architetti e con il Südtiroler Künstlerbund viene sostenuta dalla Ripartizione all’Urbanistica della Provincia Autonoma di Bolzano e dalla Fondazione Cassa di Risparmio. Partner sono il Consiglio Nazionale degli Architetti, Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori, l’Agenzia Casa Clima, il Collegio dei costruttori e l’EOS – Organizzazione Export Alto Adige. L’evento è stato reso possibile anche dagli interventi degli sponsor Alpewa, Zumtobel, Metallritten e molodesign.

 

Per ulteriori informazioni
www.fondazione-stiftung.arch.bz.it

 

Nell’immagine di apertura, vista esterna della Scuola elementare di Vipiteno di CeZ Calderan Zanovello Architetti, vincitori del Premio Architettura in Alto Adige 2011

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico