Premi di architettura, tre medaglie a gmp per gli sports and leisure buildings

Tre stadi progettati dagli architetti von Gerkan, Marg and Partners (gmp) hanno ricevuto tre tra i più importanti premi internazionali di architettura nell’ambito di sports and leisure buildings. Agli IOC/IAKS Awards, il Bao’An Stadium a Shenzhen, Cina, ha vinto la Medaglia d’Oro per la categoria “Major outdoor stadiums”; lo Shanghai Oriental Sports Center ha vinto un’altra Medaglia d’Oro per la categoria “Pools and wellness facilities” e il Warsaw National Stadium, Polonia, ha ricevuto la Medaglia di Bronzo per la categoria “Major outdoor stadiums”.

 

I premi, organizzati biennalmente dall’International Association for Sports and Leisure Facilities (IAKS) e dall’Olympic Committee (IOC) dal 1987, hanno visto la partecipazione di 97 progetti provenienti da trenta paesi.

 

Lo Shanghai Oriental Sports Center è stato realizzato per ospitare il 14° FINA World Swimming Championships del 2011. Il nuovo centro sportivo copre una superficie di 347.000 metri quadri e comprende uno stadio, una piscina coperta, una piscina all’aperto per le gare di diving e un media center. L’acqua è l’elemento che collega i diversi luoghi del complesso sportivo, attraverso un grande lago artificiale nel quale gli edifici, realizzati su piattaforme, si specchiano.

 

Il Bao’An Stadium a Shenzhen, Cina, progettato per ospitare 40.000 spettatori, è stato realizzato in occasione delle Universiadi 2011. Le grandi foreste di bambù presenti nel sud della Cina sono state l’elemento ispiratore del progetto. L’immagine della foresta di bambù è realizzata attraverso la doppia fila di supporti in acciaio, in cui tutti gli elementi della fila interna sono collegati alla struttura in cemento dell’anello superiore. La copertura è una membrana sospesa a un telaio esterno, retta da trentasei coppie di cavi il cui pre-tensionamento è ottenuto attraverso un doppio anello circolare di cavi al di sopra del campo sportivo.

 

Lo Stadio Nazionale di Varsavia, della capienza di 55.000 spettatori, è stato realizzato in occasione del Campionato Europeo UEFA 2012. L’involucro è caratterizzato da pannelli in lamiera nei colori nazionali polacchi, rosso e bianco. Questo strato traslucido, una sorta di guscio indipendente dal nucleo portante, unisce le diverse zone dello stadio in un insieme unico. Anche quando la luce del giorno è moderata, gli elementi intrecciati che costituiscono la facciata creano un gioco di luci e ombre, mentre di notte l’effetto è enfatizzato dall’illuminazione artificiale integrata.


Per molti anni gli architetti von Gerkan, Marg and Partners sono stati riconosciuti a livello internazionale per la progettazione di centri sportivi e stadi. I loro progetti includono il Berlin Olympic Stadium, rinnovato e riqualificato per la FIFA World Cup nel 2006; gli stadi di Cape Town, Port Elizabeth e Durban, completati nel 2010 per la World Cup del Sud Africa e gli stadi di Varsavia e Kiev completati nel 2012 per la UEFA European Championship in Polonia e in Ucraina. Attualmente lo studio gmp è impegnato nella progettazione del National Stadium a Brasília e dell’Arena da Amazônia a Manaus per la FIFA World Cup 2014 in Brasile. Inoltre, hanno l’incarico per la progettazione e modernizzazione del terzo stadio della World Cup, il Mineirão Stadium a Belo Horizonte.


a cura di Federica Maietti


Per ulteriori informazioni
www.gmp-architekten.de

 

Nell’immagine di apertura, Bao’An Stadium Universiade 2011, Shenzhen, Cina. Foto © Christian Gahl

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico