Piazza dell’architettura

Dal 24 luglio al 7 agosto 2010 Trieste ospita l’iniziativa Piazza dell’architettura, un programma di eventi dedicati all’architettura contemporanea che si articolano intorno a un ciclo di incontri, curati da Elena Carlini e Luciano Lazzari, che vertono principalmente su tre temi: il paesaggio e il verde urbano, l’housing, le visioni urbane.

 

Numerosi gli eventi, come la premiazione e la mostra relativi alla quinta edizione del Premio d’architettura Marcello D’Olivo ed esposizioni di fotografia, tra le quali La visione dello spazio, con immagini di Gabriele Basilico, John Davies, Margherita Spiluttini, Stefania Beretta, Vladimir Sutiaghin, Maurizio Galimberti e Franco Donaggio, e Stanza cioè dimora capace o ricettacolo, con fotografie di Stefano Graziani sulla casa parigina di Yona Friedman.
Tra le attività, l’atelier Green (s)trip, promosso dalla Facoltà di architettura e dal Dipartimento di progettazione architettonica e urbana dell’Università degli studi di Trieste e coordinato da Elena Marchigiani e Debora Zanette, indaga alcuni spazi verdi all’interno della città, mentre Spazio e ri-creAzione, organizzato da Christina Kruml, avvicina i bambini al mondo dell’architettura.

 

L’evento è promosso dall’Ordine APPC di Trieste in collaborazione con il Comune di Trieste, Assessorato alla cultura, con la partecipazione di numerosi soggetti pubblici e privati, con il contributo di Fondazione Cassa di Risparmio di Trieste.

 

Qui è scaricabile il programma completo.

 

Image ARCHIVE partecipa all’iniziativa offrendo al Museo Revoltella, la sera del 29 luglio alle ore 21, un programma di video di architettura realizzato in collaborazione con Salone Gemma. Concentrando l’attenzione su un percorso possibile tra molteplici forme espressive alle quali sono affidati i contenuti di lavori di indagine sulla città, VISIONS EXTENSIONS raccoglie alcune delle opere presentate al pubblico durante VISIONS, nona edizione di BEYOND MEDIA, il festival internazionale di architettura e media diretto da Marco Brizzi che si svolge a Firenze dal 1997 e che fonda il proprio programma nella volontà di qualificare il discorso dell’architettura attraverso la riflessione sul ruolo dei media nel progetto.

 

I video tratti da Image ARCHIVE per cura di Paola Ricco descrivono come la percezione dello spazio e del paesaggio si modifica in relazione ai cambiamenti suggeriti dalle tecniche di osservazione (*.scape, Eva Sommeregger) o in relazione al mutare delle consuetudini con cui lo spazio viene guardato (URBAN SURFING II b/w di Marina Chernikova, Sehenswürdig di Natalia Stürz). Da privilegiate inquadrature, delle città si osservano le trasformazioni che incidono sulla loro immagine (A piece of my sky is missing (famiglia di grù con nido) di Davide Pepe), sulle dinamiche di vita dei loro abitanti (watching time go by my bedroom window di Pilar Ortiz), o sulla storia di oggetti architettonici intrisi di particolari significati (LEFT BEHIND di Monika Koeck). I territori sono raccontati attraverso immagini che ne colgono gli aspetti più caratterizzanti (Concerto for Infrastructures di Gilles Delalex, Muoto Architectes) o restituiscono un quadro oggettivo delle loro problematiche (Peripheral Landscapes, di Plasmatic Concepts). A riflessioni sulle città desiderate al centro di una esperienza emozionale (La Città Celeste di MDU architetti), si affiancano asserzioni della necessità di trovare metodi di intervento propositivi (Castrum di 2A+P/A (Gianfranco Bombaci, Matteo Costanzo) e Angelo Grasso). Scenari urbani rappresentati con soluzioni ludiche e estremamente comprensibili per un pubblico non specializzato (Adamstown di Squint/Opera) si affiancano alla rappresentazione d i architetture di notevole rilevanza urbana, ora proposte come landmark delle città (London Bridge Quarter di UNIFORM), ora presentate nel dettaglio delle loro caratteristiche, attraverso l’esibizione degli aspetti formali e altamente rappresentativi ma senza tralasciarne le caratteristiche funzionali (Olympics 2012 di Squint/Opera). Alla proiezione seguirà un dibattito con Marco Brizzi e Elena Carlini, moderato da Claudio Farina.

 

Castrum di 2A+P/A (Gianfranco Bombaci, Matteo Costanzo) e Angelo Grasso

 

Il programma di video è curato da Image ARCHIVE, l’archivio multimediale dedicato alla valorizzazione del video di architettura.

 

SCHEDA EVENTO

Piazza dell’architettura

 

Periodo
dal 24 luglio al 7 agosto 2010

Luoghi e orari
Salone degli Incanti – ex Pescheria
riva Nazario Sauro 1, Trieste
tutti i giorni 16.00-24.00

Museo Revoltella
via Diaz 27, Trieste
tutti i giorni 10.00-19.00
giovedì e venerdì 10.00-23.00

 

Promosso da
Ordine degli Architetti Pianificatori Paesaggisti Conservatori della Provincia di Trieste

In collaborazione con
Comune di Trieste – Assessorato alla Cultura
Museo Revoltella

 

Info
piazzadellarchitettura.wordpress.it

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico