Passaggio fluviale: Marginal de Esposende di Victor Neves Arquitectura

La grande foce del Rio Càvado, il fiume che lambisce la città portoghese di Esposende a nord di Porto, è stata oggetto di un importante piano di recupero paesaggistico che ha visto la collaborazione dello studio Victor Neves Arquitectura e Urbanismo, la municipalità di Esposende e l’Autorità Portuale.
Il progetto fa parte di un piano di riorganizzazione del fronte urbano fluviale al fine di creare una vasta area pubblica dedicata al tempo libero e agli sport acquatici.

 

Salvaguardare il paesaggio e preservare l’identità del luogo”, questi sono gli obiettivi principiali del progetto sviluppato dallo studio Victor Neves che ha cercato di evitare “l’artificialità degli eccessi formali del design per valorizzare invece un approccio didattico alla ricchezza della flora e della fauna negli ecosistemi locali e non da ultimo delle persone che vi abitano.

 

L’area di intervento si concentra sul fronte urbano della foce e utilizza il tema del percorso come elemento chiave del progetto: una lunga passerella sopraelevata lambisce/attraversa la foce, offre un nuovo punto di vista diverso sul fiume e amplia la possibilità di visitare il grande parco fluviale soggetto alle fluttuazioni della marea.
Sul percorso si aprono alcuni spazi pubblici che ospitano eventi specifici a fini didattici, per far scoprire la varietà naturalistica del Rio Càvado.

 

a cura di Simona Ferrioli

 

SCHEDA PROGETTO

 

Marginal de Esposende

 

Luogo
Esposende, Portogallo

 

Committente
Câmara Municipal de Esposende e Instituto Marítimo-Portuário

 

Progetto
Victor Neves Arquitectura e Urbanismo

 

Project Team

David Correia, Carla Anastácio

 

Landscape

João Gomes (PROAP)

 

Area
25500.0 mq

 

Data di realizzazione
2007

 

Fotografia
Fernando Guerra | FG+SG

 

Per ulteriori informazioni
www.victorneves.com

 

Nell’immagine di apertura, vista della nuova passerella fluviale. Foto © Fernando Guerra

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico