Paesaggio urbano, shl vince il concorso per lo Sports and Administration Centre di Skanderborg

Lo studio schmidt hammer lassen architects, in collaborazione con KPC A/S e la società di ingegneria Bascon A/S, ha vinto il concorso per la progettazione dello Sports and Administration Centre a Skanderborg, Danimarca. Il complesso, della superficie di 18.000 metri quadri, comprende nuove strutture amministrative per la Municipalità di Skanderborg e nuove strutture sportive per tutta la comunità.

 

Obiettivo del progetto è la realizzazione di un complesso che stabilisce nuovi standard a sostegno di una cultura del lavoro innovativa e multidisciplinare e un punto di incontro dinamico e attrattivo per i cittadini di Skanderborg. Il progetto vincitore propone un complesso informale, aperto, accessibile e in stretto rapporto con l’ambiente naturale circostante.

 

Lo Sports and Administration Centre è situato in un’area naturale di recente costruzione, Anebjergskov, nell’area settentrionale di Skanderborg. Il complesso si compone di diversi edifici che, senza una netta distinzione tra fronte e retro, interagiscono con l’ambiente naturale.
Dal punto di vista funzionale, il progetto è suddiviso in quattro zone: area di accesso, centro meeting, impianti sportivi e centro amministrativo. Tutte le zone sono collegate tra loro attraverso l’area di accesso, che attraversa l’intero complesso. Dalla zona di arrivo è possibile vedere la sala del consiglio comunale e il centro sportivo, contribuendo alla percezione di informalità e accessibilità da parte dei cittadini.

 

Con il nostro progetto abbiamo cercato di realizzare una reinterpretazione architettonica del contatto tra cittadini e municipalità. Le funzioni dell’edificio sono aperte e accessibili e il progetto valorizza il grande potenziale offerto dal paesaggio circostante”, spiega John Foldbjerg Lassen, socio fondatore di schmidt hammer lassen architects. “È un luogo dove i cittadini si incontrano e interagiscono, in un ambiente aperto e dinamico, in mezzo alla natura”.

 

Negli spazi dedicati all’amministrazione, dotati di settecento postazioni di lavoro, il design degli interni flessibile e dinamico crea un ambiente di lavoro piacevole e creativo.
Il centro sportivo è composto da una hall a doppia altezza che può essere divisa in due campi da pallamano con una capienza di 1700 posti per gli spettatori. La hall può essere aperta sul paesaggio circostante, offrendo la possibilità di organizzare eventi che si svolgono sia all’interno che all’esterno.

 

Dal punto di vista architettonico, una delle caratteristiche principali del complesso è la sua accessibilità da parte di tutti i cittadini, a prescindere dalla loro condizione sociale, età o cultura. È questo il motivo per cui l’area di accesso è stata progettata per essere aperta e accogliente. Gli spazi esterni invitano ad un utilizzo attivo, e sono accuratamente integrati alle aree destinate a parcheggio e al paesaggio urbano circostante. Concept del progetto, l’integrazione di edifici e paesaggio, affinché si fondano in un tutto unico.

 

Il paesaggio gioca un ruolo attivo nella fruizione dell’intero complesso. Abbiamo creato un luogo in cui gli spazi interni e quelli esterni si fondono, un luogo che invita ad un utilizzo attivo e, contemporaneamente, al relax, sia durante gli orari di apertura che dopo la chiusura”, spiega Trine Berthold, partner associato di schmidt hammer lassen architects. “Qui i cittadini possono recarsi se hanno necessità di utilizzare gli uffici amministrativi, per fare sport, correre, ritrovarsi”.

 

Diverse strategie di sostenibilità sono state adottate nel progetto dell’edificio, come l’utilizzo ottimizzato dell’illuminazione naturale, ventilazione naturale e involucro efficiente. Pareti verdi sono utilizzate su alcune facciate, selezionate in dipendenza dell’orientamento, come schermature solari, mentre pareti verdi interne aumentano la biodiversità e contribuiscono al clima e comfort indoor.
Obiettivo è l’ottenimento della certificazione DGNB Silver. La realizzazione del progetto è prevista per l’autunno del 2016.


Lo studio schmidt hammer lassen architects vanta un’ampia esperienza nella progettazione di edifici multifunzionali; attualmente sta lavorando al completamento di Dokk1 ad Aarhus, Danimarca, la più grande biblioteca pubblica scandinava, dotata di uffici, stazione della metropolitana leggera e parcheggio completamente automatizzato. In Svezia è in fase di completamento Malmö Live, il nuovo centro culturale della regione di Oresund, con una concert hall per l’orchestra sinfonica della città, sale congressi e un hotel. Mentre il completamento di Dokk1 è previsto per il 2014, Malmö Live sarà inaugurato nell’estate del 2015.


a cura di Federica Maietti


SCHEDA PROGETTO
Sports and Administration Centre
concorso 2013 | vincitore del primo premio


Localizzazione
Skanderborg, Danimarca


Committente
Skanderborg Municipality Architect

 

Progettisti
schmidt hammer lassen architects


Contractor
KPC A/S 

Engineer
Bascon A/S


Landscape architect
schmidt hammer lassen architects


Superficie
18.424 mq


Per ulteriori informazioni
www.shl.dk

 

Nell’immagine di apertura, vista dello Sports and Administration Centre di Skanderborg. © schmidt hammer lassen architects

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico