Paesaggio e giardini, i vincitori del concorso ‘Il Parco Più Bello’

Sono stati eletti i vincitori dell’XI edizione del concorso Il Parco Più Bello che ogni anno premia i più bei parchi e giardini italiani e che negli ultimi anni ha premiato delle perle paesaggistiche come il parco del Vittoriale degli Italiani (2012), i giardini di Villa Lante a Bagnaia (2011) e il parco del Castello di Racconigi (2010). Quest’anno per la prima volta i premiati sono due: il primo per la categoria Parchi e Giardini Privati e il secondo per i Pubblici.

 

I giurati del Premio hanno selezionato tra gli oltre mille partecipanti dieci finalisti e i vincitori del Premo 2013, due straordinari luoghi dove natura, storia ed arte si incontrano: il Giardino della Villa Medicea di Castello (Firenze) è il Parco Più Bello d’Italia 2013 per la categoria Parchi Pubblici, il Parco Giardino Sigurtà a Valeggio sul Mincio (Verona) è il Parco Più Bello d’Italia 2013 per la categoria Parchi Privati.

 

Per la selezione dei vincitori il Comitato scientifico ha valutato i seguenti parametri: l’interesse botanico e storico-artistico, lo stato di conservazione, gli aspetti connessi con la gestione e la manutenzione, l’accessibilità, la presenza di servizi, le relazioni con il pubblico e la promozione turistica.

 

Il Giardino della Villa Medicea di Castello si trova in Toscana, a Firenze, ed è considerato modello di giardino all’italiana tra i meglio conservati. Di proprietà statale, fa parte del Polo Museale Fiorentino e insieme ad altre ville e giardini medicei è stato recentemente inserito nella lista del Patrimonio Mondiale dell’UNESCO. Disposto su tre terrazze digradanti racchiuse entro alte mura perimetrali, il giardino segue una disposizione assiale. La prima terrazza, concepita come proseguimento esterno della villa, è caratterizzata da un disegno con sedici aiuole pressoché quadrate, al cui centro si trova una imponente fontana raffigurante Ercole ed Anteo.

 

In Veneto, a pochi chilometri da Verona, a Valeggio sul Mincio si trova il Parco Giardino Sigurtà, un tempio della Natura che attrae da più di trent’anni centinaia di migliaia di visitatori. Seicentomila metri quadrati di tappeti erbosi e luoghi ricchi di fascino e storia ospitano varietà floreali e botaniche, panorami che tolgono il fiato e scorci che rievocano il passato. Cinque grandi fioriture si susseguono nel corso delle stagioni: Tulipani, Iris, Rose, Ninfee e Aster. Tra le particolarità: nei mesi di marzo e aprile la “Tulipanomania”, la fioritura di un milione di Tulipani, oltre 150 varietà tra precoci e tardivi; il labirinto, formato da 1500 esemplari di Tasso lungo un percorso che si snoda su una superficie di 2500 metri quadrati; il Viale delle Rose con il castello scaligero di Valeggio sullo sfondo di un viale lungo un chilometro adornato da 30.000 rose rifiorenti; il Grande Tappeto Erboso, la distesa più vasta di tutto il Parco.

 

Il Parco Più Bello da oltre dieci anni seleziona i parchi e i giardini pubblici e privati visitabili per promuovere a livello nazionale e internazionale un “turismo verde” di qualità che permetta al grande pubblico di scoprire questo prezioso patrimonio ad oggi ancora poco conosciuto. Il network “Il Parco più Bello d’Italia”, che conta ad oggi oltre 1000 luoghi in tutta Italia, è pubblicato con tutte le informazioni di visita, eventi e molto altro, nella guida online www.ilparcopiubello.it e sulle pagine Facebook e Twitter “Il Parco Più Bello”.

 

L’evento congiunto di premiazione dei due vincitori, il Parco Giardino Sigurtà per la categoria privati e il Giardino della Villa Medicea di Castello per i pubblici, si terrà domenica 15 settembre presso il Parco Giardino Sigurtà a Valeggio sul Mincio in provincia di Verona.

 

Per ulteriori informazioni
E-mail: info@ilparcopiubello.it
www.ilparcopiubello.it

 

Nell’immagine di apertura, Parco Giardino Sigurtà a Valeggio sul Mincio, Verona. Vista del Grande Tappeto Erboso

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico