Paesaggio e fotografia, a Treviso la mostra di David Pollock

Urbanautica, giornale online di fotografia che si occupa di esposizioni e attività curatoriali, organizza da domenica 2 dicembre 2012 a domenica 6 gennaio 2013 negli spazi Bomben di Treviso, con il patrocinio della Fondazione Benetton Studi Ricerche, la prima mostra europea del fotografo canadese David Pollock: Fertile Geometry.
L’esposizione è disegnata dall’architetto Massimiliano Foytik e raccoglie fotografie realizzate tra il 2008 e il 2010 nelle campagne della Saanich Peninsula nell’isola di Vancouver.

La scelta del tema dell’agricoltura è ben raccontata dallo stesso fotografo, David Pollock: “l’agricoltura è spesso vista attraverso le lenti della nostalgia e romanticizzata come uno stile di vita perduto e più legato alla natura. I campi coltivati hanno rappresentato per me un modo proficuo per rapportare l’uomo alla natura, perché è rispetto a questa relazione che ci si può interrogare sul nostro posto nel mondo naturale. […] Così come l’idea di selvaggio implica l’assenza umana, questi paesaggi antropici sono richiami della nostra ineludibile e costante interazione con il mondo naturale. Questi paesaggi hanno a che fare con i concetti di consumo, trasformazione, rigenerazione ed essenza. Tuttavia, queste immagini sono anche un buon punto di osservazione per considerare la nostra dipendenza dai suoli fertili e vedere l’agricoltura quale fondamento su cui sono costruite e sostenute le nostre società”.

Queste fotografie allungano lo sguardo anche su un’altra questione di grande attualità, quella del degrado e del consumo di suolo. David R. Montgomery, professore al Dipartimento Earth and Space Science dell’Università di Washington, a questo proposito sostiene che “oggi che le persone sono la forza dominante che plasma la superficie del nostro pianeta, il come trattiamo la terra è una questione globale critica e sottovalutata […] Abbattendo le foreste, arando i campi, asfaltando le pianure alluvionali abbiamo cambiato la vegetazione in intere regioni. La stessa topografia è formata e modificata per costruire strade e scavare miniere o fondazioni. Mentre rimodellevamo il nostro pianeta, abbiamo tutti perso di vista troppo spesso il semplice fatto che la prosperità della vita sulla terra dipende dalla salute del suolo. Dunque la terra è essenziale, anche se a malapena ce ne accorgiamo. […] Guardare la terra non solo come superficie di lavoro, ma come una speranza di vita per le generazioni future è necessario per inquadrare e costruire una base agricola sostenibile per la nostra moderna civiltà globale. Modificare il modo in cui si vede qualcosa che altri danno per scontato è davvero una sfida. Forse è qui che la prospettiva e la giustapposizione e nuovi punti di vista possono aiutare. Per questo, alla fine, l’arte e la scienza si incontrano nel grande frullatore della cultura – e ancora stiamo selezionando gli ingredienti che daranno forma al futuro”.

In occasione della mostra, Urbanautica propone anche una riflessione e un dialogo sul paesaggio rurale contemporaneo. Con il patrocinio della Fondazione Benetton Studi Ricerche, organizza da lunedì 3 a venerdì 7 dicembre il workshop Fotografia e Paesaggio per indagare e portare alla luce, con il contributo di fotografi provenienti da diversi paesi europei, assieme a David Pollock, alcuni assiomi del rapporto uomo-natura-paesaggio. Casa Luisa e Gaetano Cozzi, sede della Fondazione in Zero Branco (Treviso), immersa in otto ettari di terreno agricolo, è parsa, con la sua vocazione di laboratorio di paesaggio agrario, la sede ideale per l’iniziativa. Nell’ambito delle giornate sono previsti interventi di Domenico Luciani, architetto, paesaggista; Massimo Rossi, geografo storico; Marco Tamaro, agronomo, direttore della Fondazione Benetton.

David Pollock è un fotografo di Victoria B.C., Canada, che svolge la maggior parte del suo lavoro fotografico sull’isola di Vancouver. Ha studiato arte, con particolare attenzione alla fotografia, alla Concordia University di Montreal e poi alla Ryerson University e all’Ontario College of Art di Toronto. Assieme ai progetti fotografici svolge workshop sulla stampa Fine Art e la pratica fotografica con la Luz Gallery and Workshop a Victoria. Ha vinto i seguenti premi: Ontario Arts Council Grant for Photography (1980); awarded top prize in juried show “Earth Matters”, Art Gallery of Surrey, Vancouver (2009); Jurors Choice award for Global Perspectives show at Mass. State Uni. Gallery (2010).

 
SCHEDA EVENTO

David Pollock
Fertile Geometry

Luogo
spazi Bomben
via Cornarotta 7-9
Treviso

Inaugurazione
sabato 1 dicembre | ore 18.30
sarà presente il fotografo

Periodo
dal 2 dicembre 2012 al 6 gennaio 2013

Orari
da martedì a venerdì | ore 15-20
sabato e domenica | ore 10-20
ingresso libero

La mostra è organizzata da Urbanautica con il patrocinio della Fondazione Benetton Studi Ricerche

Per ulteriori informazioni
Urbanautica
E-mail: info@urbanautica.com
www.urbanautica.com

Fondazione Benetton Studi Ricerche
Via Cornarotta 7-9, 31100 Treviso
Tel. 0422.5121
Fax 0422.579483
E-mail: fbsr@fbsr.it
www.fbsr.it

Nell’immagine di apertura, Field, David Pollock

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico