Ordine Architetti Firenze: città, architettura e religioni

L’Ordine degli Architetti di Firenze, con la Fondazione Professione Architetto che si occupa degli eventi culturali legati all’Ordine, presenterà domani, martedì 8 novembre, il nuovo numero della rivista trimestrale Opere, da poco rinnovata nella redazione, contenuti e veste grafica, proponendo argomenti legati alla città e all’attualità fiorentina. I temi affrontati da Opere 28, Cittarchitetturereligioni, saranno affrontati durante una tavola rotonda, a cui parteciperanno Cristina Giachi, Assessore Università e Ricerca, i presidenti degli ordini di Firenze e Prato, della Fondazione Professione Architetto, e l’Immam di Firenze, Izzedin Elzir.

 

Il tema affrontato da Opere 28, “Città Architetture e Religioni“, sarà presentato l’8 novembre con una tavola rotonda in cui si affronterà il tema della costruzione delle moschee come luoghi sociali e connettivi del tessuto urbano.
Opere 28, Cittarchitetturereligioni, nasce per inaugurare un processo di conoscenza per portare allo scoperto quella città clandestina, che scorre nascosta tra le vie dei nostri centri urbani italiani e non solo. Molti nostri concittadini e molte comunità ben radicate nel nostro territorio, si trovano, infatti, a vivere una doppia vita: una alla luce del sole e una, quella della fede religiosa, nascosta ai più, clandestina appunto, vissuta tra pollai, stalle ripulite, garage e capannoni abbandonati” sostiene Guido Incerti, Direttore di Opere. “Una necessità che Firenze ha pubblicamente conosciuto poco più di un anno fa alla presentazione del progetto, paradigmatico di tutto ciò, per la nuova moschea cittadina. Un’istituzione che nel prossimo futuro dovrà arricchire la città e il cui svelamento, per quanto formalmente ipotetico, è stato seguito da un dibattito, anche polemico, spesso poco costruttivo. Noi di Opere, pur già consapevoli di alcune risposte, ci siamo quindi chiesti il motivo di tutto ciò“.

 

Da qui l’idea di organizzare una tavola rotonda aperta ai cittadini a cui prenderanno parte non solo architetti, tra cui il Professore Ulisse Tramonti, ma anche altre voci, come quella dell’antropologo Paolo Chiozzi, dell’Assessore Università e ricerca e alle Politiche giovanili Cristina Giachi e dell’Imam Izzedin Elzir.
L’obiettivo è quello di portare nuovi elementi a conoscenza del dibattito sulle moschee in città e aiutare, se possibile, il percorso partecipativo che la comunità islamica ha voluto intraprendere, con il supporto dell’amministrazione regionale toscana, per giungere alla costruzione della nuova moschea fiorentina.

 

 

Programma della conferenza

 

Cittarchitetturereligioni | ore 18.00

 

Guido Incerti, direttore della rivista Opere
Fabio Barluzzi, presidente Ordine APPC di Firenze
Luigi Scrima, presidente Ordine APPC di Prato
Alessandro Jaff, presidente della Fondazione Centro Studi e Ricerche Professione Architetto
Ulisse Tramonti, direttore del Dipartimento di progettazione dell’Università di Architettura
Paolo Chiozzi, antropologo
Cristina Giachi, assessore Università e ricerca, Politiche giovanili
Izzedin Elzir, Immam di Firenze

 

SCHEDA EVENTO

Opere 28
Cittarchitetturereligioni
Tavola Rotonda

 

Luogo
Tepidarium del Roster del Giardino dell’Orticoltura
via Vittorio Emanuele II, 4
Firenze

 

Data
martedì 8 novembre 2011

 

Orario
ore 18.00

 

Per ulteriori informazioni
www.ordinearchitetti.fi.it
www.architoscana.org

 

 

Nell’immagine, dettaglio della copertina della rivista Opere 28

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico