Ordine Architetti Bergamo, progettare lo spazio con ‘altri sguardi sulla città’

Il Gruppo Archidonne dell’Ordine degli Architetti P. P. e C. della Provincia di Bergamo propone un calendario di iniziative dal titolo “Altri sguardi sulla città”. L’iniziativa ha preso vita con gli eventi di giugno ed è stata una piacevole occasioni per proporre un uso diverso della città e stimolare riflessioni e suggerimenti sul nostro modo di abitare.

 

C’è un legame molto stretto tra la qualità di uno spazio, della sua forma e della sua organizzazione e la qualità della vita di chi abita e abiterà dentro quello spazio. L’attenzione a questo legame è il primo e più importante tema per chi progetta la città e le sue parti. Troppo spesso, in realtà, la costruzione e la gestione del territorio avvengono secondo meccanismi che privilegiano aspetti diversi e troppo spesso le nostre città ci appaiono per questo come luoghi “inumani”, non adeguati ai bisogni e ai desideri di ampie fasce di popolazione, che vengono così marginalizzate ed escluse, oppure costrette entro modalità di vita e di relazione sociale difficili e poco appaganti.
Altri sguardi sulla città è un calendario di iniziative animato da un gruppo di donne che praticano la professione dell’architetto e che quotidianamente si confrontano coi temi e il senso del progetto dei luoghi. Vuole essere l’avvio di un percorso di ascolto e di riflessione allargato e partecipato, con lo scopo di fare emergere la centralità della persona, dei suoi sogni e dei suoi bisogni nelle varie fasi della vita.

 

Nel mese di settembre si svolgeranno in Piazzetta San Lazzaro” due incontri a tema con approfondimenti teorici e conferenze e a chiusura del ciclo verrà organizzata una serata conviviale aperta ai cittadini per raccogliere le riflessioni e i suggerimenti sui tema della “città abitata” emersi nel corso dell’iniziativa “Altri sguardi sulla città”.
L’allestimento temporaneo di via San Lazzaro per tutto il periodo di settembre con elementi di arredo urbano, verde e piccoli orti urbani permetterà di caratterizzare un luogo da destinare a funzioni specifiche, legate sia agli eventi in programma, sia al libero uso dei cittadini; e di vivere la città in modo diverso dal solito, aggiungendo e restituendo potenzialità di fruizione e accoglienza a zone del quartiere poco valorizzate e prive di identità.

 

Programma degli incontri

 

giovedì 8 settembre | ore 18.30-19.30 – Piazzetta San Lazzaro/ Conferenze
Eleonora Fiorani, Sguardi dentro la crisi
Una lettura degli scenari contemporanei
“Nel passaggio che stiamo attraversando di crisi recessiva e culturale, vengono in primo piano il mutamento dei linguaggi e dei valori in grado di aprire nuovi orizzonti e coniugare l’etico con l’estetico, mettendo in discussione la spettacolarità e la logica degli eventi, finalizzati a se stessi e ridando peso al sociale e al pubblico, facendosi carico delle nuove sensibilità, anche innalzando la sfida tecnologica per coniugarla a dimensione umana”.

 

giovedì 22 settembre | ore 18.30-19.30 – Piazzetta San Lazzaro/Conferenze
Maria Claudia Peretti, Osservare i paesaggi
Piccola antologia di sguardi significativi
“L’osservazione dell’esistente, la capacità di vedere consapevolmente cogliendo gli aspetti significativi è la premessa fondamentale di ogni paesaggio: non c’è spazio senza uno sguardo che osserva, seleziona, indaga e attribuisce un valore agli elementi che vede. Vediamo ciò che conosciamo e sappiamo interpretare”.

 

Marina Zambianchi, La città abitata
Nuove politiche urbane per la qualità e vivibilità dello spazio pubblico
“Il concetto di qualità è intimamente connesso ai soggetti abitanti , residenti e temporaneamente presenti, portatori di interessi dipendenti dalle loro età , dai bisogni variabili e dalle pratiche di vita quotidiana nei diversi luoghi che, insieme, costituiscono il loro territorio di vita. Le politiche temporali ci hanno mostrato che la componente oraria dei servizi costituisce oggi un tema urbanistico; la domanda di nuovi servizi e le caratteristiche di quelli esistenti sono fortemente dipendenti dagli usi del territorio legati ai nuovi stili di vita”.

 

A seguire, festa di chiusura in collaborazione con i commercianti del Borgo alla presenza del Consiglio dell’Ordine degli Architetti di Bergamo e delle Autorità cittadine “Una città per tutti!” con  proiezione video/immagini dell’evento, mostra dei disegni esito dei laboratori di disegno (Progetta la tua via e Artedisarte), musica dal vivo.

 

Per ulteriori informazioni
www.altrisguardioab.wordpress.com 

 

Calendario delle conferenze
http://altrisguardioab.wordpress.com/

 

Ordine Architetti Bergamo
E-mail: info@architettibergamo.it
www.architettibergamo.it

 

Nell’immagine di apertura, dettaglio della locandina dell’evento “Altri sguardi sulla città”

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico