Residenze Brunelleschi, edificio residenziale plurifamiliare NZEB

edificio NZEB

(Read english text)

Situato nel Parco del Cinghio, una vasta area verde arredata posta nel quadrante sud-ovest della città di Parma, Giandebiaggi Architettura ha realizzato un edificio residenziale di elevato pregio costruttivo. Si tratta di uno dei sette edifici previsti dalla Scheda Norma A5, un progetto in cui è forte l’attenzione per il verde e per la limitazione del consumo di suolo. Sui 138 mila mq a disposizione, ne sono stati utilizzati solo 38 mila, “risparmiando” 100 mila mq di lotti edificabili, tolti al residenziale e destinati a verde e spazi pubblici.

Il condominio Residenze Brunelleschi è composto da due corpi di fabbrica gemelli accostati con struttura portante antisismica, serviti da due accessi pedonali che convergono nell’ampia zona comune antistante il fronte principale con ampio locale ad uso condominiale e gioco bimbi. L’accesso pedonale avviene da una zona coperta con pensilina, e porta alle scale di distribuzione alle unità abitative tramite passaggi sopraelevati sull’accesso carrabile che serve il piano seminterrato.

Nelle aree esterne sono inserite aiuole rialzate curvilinee per raccordare l’ingresso alle numerose fioriere. Il piano interrato, sia sotto l’edificio che nel corpo esterno, ospita cantine, taverne, autorimesse, locali tecnici, ripostiglio pulizie, deposito cicli. I piani terra, primo e secondo sono suddivisi in 13 alloggi bi, tri e quadrilocali. Al piano terra i cinque alloggi hanno giardino privato, al secondo piano è presente una terrazza di 130 mq suddivisa tra quattro appartamenti.

Tutti gli “appartamenti villa”, di quattro tipologie a metratura crescente, sono su un unico livello e con spazi confortevoli, con possibilità di accorpamento o uso “dependance”. Ogni particolare è stato pensato per garantire i massimi livelli di benessere abitativo, come l’altezza interna dei vani sopra lo standard. Particolari dell’edificio sono le ampie logge sul fronte nord lato camere e fronte sud lato soggiorno/cucina, con parapetti in vetro e pannelli frangisole e oscuranti scorrevoli.

Il capitolato prevede materiali di qualità superiore per le parti comuni e private, rifinite su indicazione dell’acquirente: pavimenti in legno a listoni, riscaldamento radiante a pavimento, pareti coibentate, isolamento acustico, serramenti esterni a bassa emissività, impianto elettrico domotico, avvolgibili oscuranti motorizzati in alluminio, bascule delle autorimesse motorizzate, videocitofono a colori, impianto di allarme. Particolare attenzione è stata riservata alla sicurezza personale dei condomini e della proprietà.

Per quanto riguarda le prestazioni tecnologiche ed energetiche, sono state adottate soluzioni domotiche all’avanguardia che garantiscono un eccezionale comfort climatico e acustico, assieme a un elevato risparmio energetico. L’edificio è certificato Classe Energetica A ed è dotato di Freedom Power – Bolletta Zero, sistema esclusivo basato sulla pompa di calore, che attraverso l’energia solare e lo scambio geotermico garantisce il riscaldamento invernale ed il raffrescamento estivo senza costi energetici e senza alcuna emissione inquinante (CO2 zero).

Il sistema è caratterizzato da alta efficienza energetica ed ambientale data da: elevato isolamento termico, autoproduzione energetica con pannelli solari e fotovoltaici e sistemi di riscaldamento a irraggiamento. I pannelli fotovoltaici generano energia elettrica anche per alimentare ascensore e illuminazione condominiale e la pompa di calore, la quale è in grado di rendere disponibile energia termica o frigorifera con una strategia molto redditizia: il ciclo termodinamico utilizza la fonte di energia primaria per “spostare” il calore da un elemento all’altro, con una energia resa da 3 fino a 5 volte superiore rispetto a quella presa dalla fonte.

Leggi anche l’articolo Il treno in corsa della sostenibilità, parliamone con Alessandro Marata

Il sistema coniuga efficienza e sostenibilità: non essendo necessarie canne fumarie, non ci sono emissioni inquinanti; non spreca risorse idriche, perché l’acqua è prelevata dalle falde superficiali inadatte al consumo alimentare. L’acqua estratta non è dispersa, ma reimmessa nella stessa quantità e senza aver subito alcuna alterazioni o processi chimici.

L’edificio è indipendente dalle fonti energetiche tradizionali per riscaldamento e raffrescamento, da caldaia, canna fumaria e camino, dal locale “centrale termica”, dalle unità esterne per il condizionamento. Non richiede allacciamento alla rete gas e relativa bolletta per riscaldamento, acqua sanitaria e gas per uso domestico, non ha fiamme libere, composti nocivi derivanti dalla combustione e rischi da scoppio e incendio o controllo periodico dei fumi e pulizia della caldaia.

Il comfort abitativo invernale ed estivo è ottimizzato, il valore immobiliare è incrementato. Il complesso si può definire NEARLY ZERO ENERGY (NZEB), in quanto rimangono a carico degli inquilini solo i consumi elettrici dei singoli appartamenti.

Se ti interessa un approfondimento sugli edifici NZEB CLICCA QUI

di Donatella Bontempi

 

SCHEDA PROGETTO
Residenze Brunelleschi

Localizzazione
Parco del Cinghio, Parma, Italia

Committente
Impresa di costruzioni

Progetto architettonico
Giandebiaggi Architettura

Collaboratori
Arch. Gianluca Mora 

Realizzazione
2010-13

Fotografie
© Donatella Bontempi

 

Per ulteriori informazioni
www.giandebiaggi.it

 

— english text

Located in the Cinghio Park, a vast green furnished area placed in the southwest quadrant of the city of Parma, Giandebiaggi Architettura created a residential building of high construction quality. This is one of the seven buildings required by “Scheda Norma A5”, a project in which the focus is strong on the green and on the limitation of land use. Only 38 thousand square meters were used, saving 100 thousand square meters of building lots for gardens and public spaces.

The condominium Brunelleschi is composed of two twin buildings with seismic structure, served by two walkways that converge in the large common area in front of the main facade with ample room for common use and children’s games. The pedestrian entrance occurs through a shelter and leads to the distribution scale via overpasses on the driveway access that serves the basement. In the outer areas, the flowerbeds join the entrance to the many planters. The basement under the building and in the external block, houses cellars, taverns, garages, utility rooms, closet cleaning, cycle storage. The ground, first and second floors are divided into 13 apartments of two, three and four rooms. On the ground floor, the five units have private garden, on the second floor there is a terrace of 130 square meters divided in four apartments.

All the four types of “villa apartments” are on one level and with comfortable spaces, with the possibility of merging or use as “annex”. Every detail is designed to ensure the highest levels of living comfort, as the internal height of the rooms above the standard. Characteristics of the building are the large balconies on the northern night side and on the south dining side, with glass railings and sliding shading panels and darkening.

The project provides superior materials for common and private parts, finished as the purchaser wants: wooden plank flooring, radiant floor heating, insulated walls, sound insulation, low emissivity external windows, domotic system, aluminium motorized roller blinds, motorized garage bascules, colour video intercom, alarm system. Particular attention was paid to the personal safety of condominiums and property.

In technological and energy performance, cutting edge domotic solutions have been adopted that guarantee an exceptional climate and acoustic comfort, with high energy saving. The building is certified Energy Class A and features Freedom Power – Zero Bill, an exclusive system based on the heat pump, which through solar energy and geothermal exchange guarantees the winter heating and summer cooling with no energy costs and without any polluting emissions (CO2 zero).

The system is characterized by high energy and environmental efficiency: high thermal insulation, energy self-production with solar and photovoltaic panels and radiant heating system. The photovoltaic panels also generate electricity for the common lift and lighting. The heat pump is able to make available heating or cooling energy with a very profitable strategy: the thermodynamic cycle uses the primary energy source to “move” the heat from one element to another, with a yield energy from 3 up to 5 times higher.

The system combines efficiency and sustainability: chimneys are not necessary and there are no polluting emissions. It does not waste water, because water is drawn from shallow groundwater unfit for consumption. The extracted water is not dispersed, but fed back in the same amount and without any alteration or chemical processes.

The building is independent of conventional energy sources for heating and cooling, boiler, chimney and fireplace, from the local thermal power plant room, from external devices for conditioning. It does not require connection to the gas network and related bills for heating, hot water and gas for domestic use, no open flame, harmful compounds from combustion, and risks of explosion and fire or periodic monitoring of flue gas and boiler cleaning.

The winter and summer living comfort is optimized, the real estate value is incremented. The complex can be defined NEARLY ZERO ENERGY (NZEB), as only the power consumption of individual apartments are borne by the tenants.

By Donatella Bontempi

 

PROJECT DATA
Brunelleschi Residence

Location
Parco del Cinghio, Parma, Italy

Client
Construction Company 

Architectural Project
GIANDEBIAGGI ARCHITETTURA

Design Team
Arch. Gianluca Mora 

Construction
2010-13

Photographs
© Donatella Bontempi

 

For further information

www.giandebiaggi.it

 

Nell’immagine di apertura, Residenze Brunelleschi, prospetto. Foto © Donatella Bontempi.

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico