Nuova Torre Piloti di Genova, Renzo Piano non ha fatto la donazione da solo

È stato firmato sabato l’atto con cui Renzo Piano Building Workshop, Milano Ingegneria, Manens Tifs e Gae Engineering, autori del progetto preliminare per la nuova Torre Piloti coordinati da Renzo Piano, hanno donato il loro operato all’Autorità portuale.

La Torre è stata distrutta il 7 maggio 2013 per l’urto di un cargo che causò la morte 9 persone. Verrà ricostruita sulla base di questo progetto, presentato nel giugno scorso e donato da tutti coloro che hanno partecipato alla sua realizzazione (e non solo da Renzo Piano) per dare al Porto di Genova la possibilità di riprendere le attività legate alla Torre a pieno ritmo e per incrementare il lavoro.

Renzo Piano è il nome di spicco di questa operazione (ha coordinato i lavori) ma è giusto sottolinearlo: il progetto è stato realizzato grazie al lavoro di tante persone, disponibili alla donazione. Magari non tutti sono galline dalle uova d’oro come il “capo” Renzo Piano e non tutti fatturano così tanto. A prescindere da questo, è corretto e giusto dire che il lavoro di tutti ha permesso la realizzazione del progetto regalato all’Autorità Portuale.

 

Caratteristiche del progetto della Nuova Torre Piloti

La nuova torre sarà alta 60 metri e sarà in acciaio, con pannelli fotovoltaici sulla sommità della sala di controllo. Verrà innalzata sull’estremità di Levante del porto di Genova, presso la nuova Darsena. Sarà alta 60 metri, con due ascensori dallo spazio a terra (2000 mq circa dedicati a uffici e alloggi) fino alla sala di controllo. Gli uffici e gli alloggi occupano circa 2000 mq.
Si lavora da subito al progetto esecutivo per procedere con gara all’inizio del prossimo anno e avviare i lavori alla fine 2016 per finire tutto nel corso 2017.

Le linee guida a cui si sono attenuti tutti i progettisti che hanno partecipato si sono basate su una costante attenzione alla sicurezza in tutte le fasi della progettazione. Un dovere etico morale dopo la tragedia del 2013, come ha affermato Renzo Piano, che ha coordinato i lavori.

“Con la formalizzazione di questo atto – ha detto Luigi Merlo, presidente dell’Autorità portuale – che rappresenta uno straordinario gesto di generosità (di tutti i progettisti e le aziende che hanno partecipato alla realizzazione del progetto, ndr) nei confronti del porto e della città, si potrà presto avere una struttura modernissima ed efficiente in grado di garantire al corpo dei piloti del porto le migliori condizioni per operare garantendo sicurezza e competitività. Un passaggio fondamentale se si considera che i prossimi anni vedranno navi sempre più grandi scalare il nostro porto”.

di Enrico Patti

Nell’immagine: dedica di Renzo Piano a Merlo. Chi vuole può stamparla e farne un quadrino da appendere in camera..

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico