NL Architects ospiti del sesto appuntamento TALKING IED

Giovedì 22 aprile Kamiel Klaasse uno dei quattro fondatori di NL Architects è stato ospite del sesto appuntamento TALKING IED, ciclo di conferenze organizzate per parlare di futuro.

L’architettura è il mezzo attraverso il quale NL Architects utilizzano per contribuire alla comprensione della cultura contemporanea e al suo sviluppo.
L’architettura viene da loro concepita come il processo speculativo dell’indagare, dello svelare e del riconfigurare la meravigliosa complessità del mondo in cui viviamo.
Uno dei temi architettonici affrontati con maggiore impegno e sensibilità da NL Architects è quello della metropoli contemporanea, a cui il gruppo cerca di ridare forma attraverso una gamma d’interventi a diversa scala.  L’aspirazione di NL Architects è di catalizzare la vita urbana alla continua ricerca di alternative nella forma del vivere e del lavorare, intensificando le interazioni urbane facendo fronte all’insieme disordinato di forze che si contrappongono all’interno degli spazi metropolitani, sollecitando in tal senso i suoi stessi abitanti.
Tra i loro progetti troviamo tre torri che diventeranno edifici per spazi commerciali, ristoranti e uffici, le cui pareti sono attrezzate per il free climbing. I tetti dei diversi edifici progettati possono diventare campi di basket, parcheggi o prati. Panchine pubbliche permettono di trasmettere la musica contenuta nel telefonino dei passanti alle casse contenute nelle sedute.

Talking IED about future è un ciclo di conferenze pubbliche in cui IED Roma invita personaggi del mondo della cultura e delle professioni creative a raccontare attraverso il proprio lavoro le questioni legate alla costruzione di un futuro possibile.
Questi incontri, insieme agli altri eventi che scandiranno l’anno accademico, anch’essi incentrati sul medesimo tema, costituiranno un terreno comune ed interdisciplinare di indagine per la comunità creativa che rappresenta lo IED, con i suoi 1200 studenti e circa 500 docenti, capace di stimolare ed indirizzare le occasioni progettuali concrete – tesi e workshop – che si svilupperanno durante l’anno verso un orizzonte di ricerca comune.

NL Architects è uno studio di architetti con sede ad Amsterdam fondato da Pieter Bannenberg, Walter van Dijk, Kamiel Klaasse e Mark Linnemann, nel gennaio del 1997.  Il logo di NL riproduce l’adesivo da paraurti per le automobili che indicano la nazionalità, mettendo così in risalto la fascinazione del gruppo verso la mobilità e l’asfalto, ricordando anche i loro viaggi casa – università che si svolgevano nel loro primo ufficio mobile, una Ford Escort blu metallizzata. Spesso i progetti si concentrano sugli aspetti ordinari della vita quotidiana, compreso il disprezzato o il negativo, che vengono riassemblati per portare alla ribalta il potenziale inaspettato delle cose che ci circondano. Utilizzando il campionamento di frammenti di realtà già esistenti, ricombinati tra loro, la loro architettura può essere intesa come il remix della realtà: l’architetto come un deejay. L’ufficio è composto da uno staff internazionale, attualmente di circa 25 persone, dove paradossalmente gli olandesi sono sempre stati una minoranza.
Una selezione dei loro progetti include il Parkhouse, uno studio commissionato dal Comune di Amsterdam all’interno di un progetto di rinnovo urbano che prevedeva la realizzazione di edifici-parcheggio dentro la “cintura” che circonda la città; il WOS 8, una stazione che utilizza il surplus di energia dall’acqua di raffreddamento delle turbine di un impianto di riscaldamento di un vicino distretto, interessante tentativo di mediazione tra tecnologia, sostenibilità e architettura; la Y Builbing/Flower Tower di Amsterdam, progetto per una torre per uffici, che si inserisce nel quadro di una politica del Comune di Amsterdam che ambiva alla ristrutturazione e salvaguardia delle qualità ambientali ed edilizie delle zone lungo gli argini del fiume Y; il Pilot Shop Mandarina Duck di Parigi, di cui gli NL Architects, insieme allo studio olandese Droog Design, hanno sviluppato l’allestimento per il disegno dei mobili, espositori e armadi creando una coinvolgente interazione con i clienti; il Basket Bar a Utrecht, la progettazione di un luogo di incontro per professori e studenti all’interno del campus accanto ad un piccolo museo dell’architettura contemporanea.

 

SCHEDA EVENTO

TALKING IED
Ciclo di conferenze pubbliche per parlare di futuro

NL Architects ospiti del sesto appuntamento

Data
22 aprile

Orario
ore 18.00 – Ingresso libero

Luogo
Aula Magna IED – Via Alcamo, 11

Info
www.roma.ied.it – tel. 06 7024025

A seguire, un cocktail tematico proposto da Food House, partner dell’evento

Prossimi appuntamenti Talking IED

20 maggio
Giuseppe La Spada

24 giugno
Andrea Branzi e Giorgio Tartaro

 

Istituto Europeo di Design
L’Istituto Europeo di Design rappresenta un network internazionale di formazione specialistica nelle aree della Moda, del Design, delle Arti Visive e della Comunicazione.
Sperimenta da sempre attraverso queste quattro aree l’interdisciplinarietà come unica possibile rappresentazione del contemporaneo.
Gli elementi connotativi del percorso formativo sono rappresentati da un sapere e da una cultura del progetto capaci di dar forma all’immaginazione e di aver cura dell’origine delle idee mantenendo forti relazioni con il mondo delle imprese e gestendo anche progetti ad alta valenza sociale.

Nell’immagine, NL Architects, Groninger Forum, 2007

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico