Nasce Green Street, una mostra tra il verde e la piastrella di ceramica

Importante accordo tra Cersaie ed ExpoGreen, due delle più importanti rassegne fieristiche internazionali che si tengono presso il quartiere fieristico di Bologna, per dare vita a Green Street, una mostra evento di grande impatto e rilevanza. Un accordo tra Cersaie, il salone internazionale della ceramica per l’architettura e dell’arredobagno, ed ExpoGreen, Salone internazionale dell’outdoor, all’insegna dello sviluppo sostenibile, inteso sia come promozione degli spazi verdi sia come uso di un materiale – la ceramica appunto – che nasce da materie prime naturali trasformate minimizzando l’impatto sull’ambiente.

 

La mostra evento, che verrà inaugurata con l’apertura di ExpoGreen (11 – 13 settembre 2009) e che si concluderà con il Cersaie (29 settembre – 3 ottobre), si estende a fianco del padiglione 32 del quartiere fieristico di Bologna su una superficie di oltre 4.500 metri quadrati. Un ampio spazio verde, fruibile e percorribile dai visitatori dei due saloni internazionali, caratterizzato in modo importante da specifiche aree tematiche. Green Street si compone infatti del “Biolago”, una fedele riproduzione di un ambiente acquatico; della “Fattoria del futuro”, una struttura ad impatto zero in cui saranno presenti anche orti; del “Bosco Magico”, significativa espressione dell’arte topiaria; del “Labirinto”, percorso in ceramica con pareti composte da essenze vegetali; del “Giardino in corso”, work in progress relativo alla costruzione di aiuole e spazi verdi, e dei “Giardini”, un concorso nazionale aperto ad architetti paesaggisti che attraverso suggestive ambientazioni proporranno diverse interpretazioni del verde. Fil rouge che collega le diverse aree sono il marciapiedi, completamente realizzato in piastrelle di ceramica italiana, e le opere in ceramica che, nel corso degli ultimi tre anni, sono state esposte presso la Triennale di Milano in occasione del Salone del Mobile.

 

Molti, e strettamente concatenati, sono i significati di questa mostra congiunta. Per quanto riguarda le piastrelle di ceramica, la sottolineatura della loro natura eco-compatibile grazie a specifiche certificazioni di processo e di prodotto; la riproposizione ‘fisica’ della campagna pubblicitaria istituzionale delle piastrelle di ceramica che ha come headline “Ceramic Tile of Italy. A Natural Beauty”; l’uso perfettamente testato e diffuso delle piastrelle di ceramica in ambiti esterni. Relativamente alle macchine per il giardinaggio e la cura del verde, che costituiscono uno dei settori merceologici chiave di ExpoGreen, insieme con gli arredamento per esterni, l’iniziativa di Green Street evidenzia le molteplici potenzialità connesse all’uso di queste apparecchiature per le manutenzioni, nello spirito di qualificare e impreziosire gli spazi e i luoghi di vita all’aperto. Piastrelle di ceramica italiane, dunque, ed apparati per la cura del verde quali strumenti centrali nella realizzazione di ambienti esterni che contribuiscono ad una elevata qualità della vita.

 

 

Ulteriori informazioni: www.expogreen.it/it/greenstreet.php

 

Nell’immagine, l’area tematica “Labirinto”: percorso nel verde progettato da Franco Origoni e Anna Steiner – architetti associati per la mostra evento Green Street

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet


Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico