Museo Porsche di Stoccarda

Presso il nuovo museo Porsche a Stoccarda, pRaL® di ABET LAMINATI costituisce il palcoscenico più puro e dinamico per le automobili più conosciute al mondo.

 

A Stoccarda, nel quartiere di Zuffenhausen, trova posto la sede di una delle più note case automobilistiche private di tutto il mondo, la Porsche, che il 31 gennaio 2009 ha aperto al pubblico il nuovissimo e futuristico museo in cui è possibile ammirare pezzi memorabili e ricostruire passo per passo i 100 anni di storia di una delle aziende più ricche di tradizione e innovazione.

 

In occasione della cerimonia d’inaugurazione dello spettacolare edificio, simile ad un corpo monolitico fluttuante nell’aria, Wendelin Wiedeking, Presidente del Consiglio di Amministrazione di Porsche AG ha definito il museo come il “nuovo biglietto da visita sulla Porscheplatz”. Emblematico, l’intervento di Wideking mette alla luce il vero significato del progetto realizzato dallo studio Viennese di architettura Delugan Meissl Associated Architects: “Mentre la possente architettura dell’edificio riflette l’individualità, la determinazione e l’orientamento verso il futuro di Porsche, le vetture chiavi in mano in mostra al “museo itinerante”, sempre pronte ad entrare in azione, sono il soffio vitale che anima la storia della società”.

 

Durante la costruzione, durata tre anni, il museo dal candore asettico del bianco e con l’area espositiva poggiante su soli tre supporti, al punto da sembrare sospesa, ha destato grande curiosità per l’imponente architettura. Lo studio Viennese Delugan Meissl Associated Architects è stato determinato, fin dall’inizio, nel voler porre il visitatore al centro dell’insieme, nel tentativo di creare un effetto forte sul corpo e la mente delle persone.
Scelto tra i dieci più noti studi di architettura di Austria, Germania e Svizzera, lo studio Delugan Meissl Associated Architects ha creato in 5.600 metri quadrati di area espositiva uno spazio centrale interno molto innovativo, seguendo il concept predisposto dal prestigioso studio HG Merz, in cui si sposano perfettamente tradizione, storia e know-how scientifico allo scopo di approfondire e rendere accessibili al pubblico le conoscenze meccaniche e la storia della casa automobilistica Porsche.

 

Il cuore dell’area principale mostra i più conosciuti modelli d’auto, circa 80 vetture storiche e ed oltre 200 oggetti, accessori e componenti legati alla storia della casa automobilistica. Contemporaneamente, i tecnici dell’impeccabile officina del museo sono costantemente impegnati a mantenere in condizioni impeccabili le vetture da esposizione e le automobili storiche dei clienti.
Accanto a questo spazio, che costituisce il fulcro del museo, sono disponibili ampie sale conferenza per l’organizzazione di eventi nonché una magnifica roof terrace. L’esclusivo ristorante “Christophorus”, integrato nell’ambiente espositivo, si aggiunge alle proposte di haute cuisine di Stoccarda.

 

Il colore bianco contraddistingue anche la zona interna dell’edificio, in particolare nella location centrale che accoglie lo scenario storico Porsche in cui le vetture sono libere di spiccare simili a sculture nella galleria candida, come espressamente voluto dal Professor HG Merz. La struttura dalla forma insolita che accoglie le automobili storiche Porsche, simile ad uno spaccato tubolare, è stata realizzata con 600 mq di pRaL® 2060 di ABET LAMINATI (scelto nello spessore di 9 mm e 3 mm), eccezionalmente versatile perché grazie alla sua formula tecnologica e creativa è liberamente plasmabile ed offre molteplici possibilità di applicazione.
pRaL®, ottenuto dalla combinazione tra un minerale naturale e un polimero acrilico, rappresenta il successo della creatività tecnologica di ABET LAMINATI, in quanto materiale artificiale nobile, capace di suscitare pure emozioni e di trasmettere un messaggio con il vantaggio di caratteristiche prestazionali superiori.
Per sottolineare il background puristico e dinamico, che con pRaL® trova la sua espressione più efficace, sono stati inseriti sull’insolita passerella per le autovetture 320.000 piccoli LED che disegnano interessanti giochi luminosi e svelano la bellezza delle superfici piane, concave o convesse in pRaL® le cui giunte invisibili assicurano la continuità dello sguardo verso l’infinito.

 

Nel museo Porsche, innovativo per architettura e per l’accurata selezione dei materiali, i visitatori potranno realmente toccare con mano le elevate prestazioni tecniche degli ormai insuperabili simboli delle auto sportive per eccellenza.

 

Altre immagini del progetto

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet


Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico