Museo della Scienza Milano: il progetto di recupero delle Cavallerizze

Il Museo della Scienza Leonardo da Vinci di Milano è un complesso museale, di oltre quarantamila metri quadri, che cresce intorno all’edificio monumentale, cinquecentesco, sede fino a tutto il ‘700 del Monastero degli Olivetani. Nell’Ottocento il Monastero venne trasformato in Caserma Militare e a metà del secolo, in periodo austriaco, furono costruite delle cavallerizze dove un tempo sorgeva il giardino del Monastero. I bombardamenti del ‘43, oltre a distruggere buona parte dei chiostri dell’edificio monumentale, compromisero gravemente tutti i corpi di fabbrica delle Cavallerizze.

Il Monastero venne ristrutturato interamente dagli architetti Piero Portaluppi, Enrico Agostino Griffini e Ferdinando Reggiori e aperto nel ‘53 come sede del Museo della Scienza Milano, mentre le Cavallerizze furono lasciate al degrado.

In questo contesto si inserisce il progetto di recupero delle Cavallerizze firmato dall’architetto Luca Cipelletti – studio AR.CH.IT, un progetto che amplia gli spazi espositivi del Museo, nell’ambito di un ampio progetto di riqualificazione delle aree esterne verso via Olona.

Il progetto architettonico per Museo della Scienza Milano è costituito da un percorso lineare, ottenuto da un volume di sottrazione dei muri originari, e si imposta sull’asse storico dell’edificio Monastico, la crociera dei due chiostri, ripercorrendo quello che un tempo era il camminamento centrale del giardino storico.

L’assialità con l’architettura del Monastero aiuta la comprensione del progetto anche da molto lontano e restituisce alla città una prospettiva naturale sulla parte più significativa dell’edificio storico. Il Museo della Scienza Milano si apre su Via Olona e sulla città, in diretta continuità con le fermate dei trasporti pubblici urbani, con l’obiettivo di favorire un’intuitiva organizzazione dei flussi museali che un domani, terminati i lavori di riqualificazione delle aree esterne, utilizzeranno le Cavallerizze come ingresso principale al Museo.

Il percorso prospettico, lungo circa ottanta metri e alto nove, attraversa tutti gli ambienti delle Cavallerizze: da un lato delimitato da un muro di taglio continuo e monolitico, rivestito con un intonaco rigato e cementizio, dall’altro, all’interno, si apre sui volumi restaurati e ricostruiti delle Cavallerizze, gli spazi espositivi, mentre all’esterno e in copertura viene rivestito da pannelli di Alucobond antracite. La scelta apparentemente brutalista di una parete di taglio cementizia è stata fatta per sottolineare l’idea progettuale della sottrazione, per sostituire le facciate mancanti nelle prime cavallerizze e definire un percorso di distribuzione museale ordinato e progressivo.

Il progetto ha previsto il recupero volumetrico delle cavallerizze, completando la lacuna con due corpi contigui e sostenuti da una struttura lineare di pilastri metallici, posizionati in corrispondenza della muratura che un tempo separava i due ambienti. A chiusura delle quattro facciate sono stati realizzati dei grandi serramenti rivestiti in bambù: i pannelli, fabbricati per estrusione e facilmente sostituibili, sono assemblati da un composito di polimero e bambù, un materiale ecosostenibile e particolarmente adatto agli ambienti esterni per le sue caratteristiche prestazionali.

La scansione verticale alterna il legno a dei tagli vetrati di 12 cm per tutta l’altezza di facciata, richiamando l’andamento degli arcarecci di copertura e dei giunti a pavimento in battuto di cemento. La luce attraversa la parete esposta a sud e illumina in modo naturale l’interno di questo ambiente senza interferire con la sua funzione espositiva ma disegnando a pavimento una meridiana scandita dal rigore degli allineamenti.

Il progetto di recupero architettonico delle Cavallerizze rientra in una ricerca più ampia che lo studio AR.CH.IT persegue da anni sugli spazi espositivi e museali tra i quali la Scala dei Chiostri all’interno del Museo della Scienza stesso.

 a cura di Simona Ferrioli

 

SCHEDA PROGETTO
Le Cavallerizze
Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia Leonardo da Vinci di Milano

Luogo
Milano

Progettisti
Studio AR.CH.IT
Arch. Luca Cipelletti

Data
2016

Immagini
Henrik Blomqvist

Per ulteriori informazioni
www.ar.ch.it

Nell’immagine di apertura, dettaglio dell’interno delle Cavallerizze. Foto © Henrik Blomqvist

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico