Mostra Zaha Hadid a Venezia: prima retrospettiva postuma

Heydar Aliyev Cultural Center

La mostra dedicata a Zaha Hadid, organizzata dalla Fondazione Berengo, era in programma da ottobre, e, in concomitanza con la XV Biennale di Architettura, doveva essere una riflessione sull’architettura contemporanea e sulle sue possibilità future. La morte improvvisa dell’architetto l’ha invece trasformata nella prima retrospettiva postuma sulla carriera della donna che più profondamente ha segnato l’architettura di oggi.

La mostra, che originariamente doveva costituire più che altro un ambiente di studio e ricerca, è stata ripensata come omaggio ai 35 anni di carriera di Zaha Hadid. Nelle dieci sale di Palazzo Franchetti dedicate all’esposizione saranno quindi distribuiti disegni, modelli, stampe, fotografie e video installazioni, e protagonisti saranno senza dubbio i grandi “dipinti architettonici” che l’architetto realizzava per ogni suo lavoro. Una sala sarà dedicata alle sue opere di design, che spaziano dall’arredamento alla gioielleria.

I progetti esposti costituiscono un insieme di architetture realizzate, recenti e meno recenti (due esempi su tutti, la Vitra Fire Station di Weil am Rhein completata nel 1993, e il MaXXI di Roma completato nel 2009), in costruzione (come ledificio sull’High Line di New York, che sarà completato nel 2017), ma anche di idee progettuali non realizzate. Ciò che lega tutti i progetti, e rende organica la mostra, è la chiara linea evolutiva della ricerca dell’architetto e del suo team.

In concomitanza con la Biennale, questa mostra omaggio a Zaha Hadid sarà inaugurata oggi, 27 maggio (come quella dedicata alla Fondation Louis Vuitton di Frank Gehry), e terminerà il 27 novembre 2016. Si tratta di un’occasione unica per approfondire la conoscenza dell’opera di questa grande donna dell’architettura e per vederla da nuovi punti di vista.

Per ulteriori informazioni visita il sito della Fondazione Berengo.

 

Nell’immagine di apertura, Heydar Aliyev Cultural Center a Baku, Azerbaijan.

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico