Moduli abitativi prefabbricati: M.A.DI. Home per le emergenze terremoto

moduli abitativi prefabbricati

(di Jacopo Vidal)

M.A.DI., Modulo Abitativo DIspiegabile, è un innovativo sistema costruttivo, inventato dall’architetto Renato Vidal, che permette la realizzazione di strutture modulari antisismiche, ecosostenibili e polifunzionali.

Tali strutture possono essere destinate ad un uso residenziale, di primo soccorso in caso di calamità naturali, per il tempo libero e per la collettività (ne avevamo già parlato, brevemente, QUI).

Leggi anche l’articolo Il terremoto con Sgarbi, Settis, Portoghesi + Crozza

M.A.DI., con la sua tecnica di dispiegamento permette a chiunque di disporre di una vera casa, in poche ore e nel luogo prescelto, con la possibilità di richiuderla ed eventualmente di trasferirla in altro luogo oppure ampliarla con l’aggiunta di nuovi moduli abitativi prefabbricati.

Nelle condizioni meno favorevoli, una struttura M.A.DI. di circa 100 mq è dispiegabile e pronta ad essere abitata nell’arco di una giornata lavorativa con l’impiego di tre montatori. Il sistema è interamente prefabbricato, ed ogni suo elemento è assemblato a secco, di facile montaggio e manutenzione. Per questa sua caratteristica può essere acquistato anche un kit di montaggio.

L’estrema compattezza dei moduli abitativi rappresenta il fiore all’occhiello di questo sistema che, in fase di trasferimento, consente di abbattere drasticamente i costi di trasporto, dando grande efficacia d’azione in caso di calamità naturali. Oggi, per realizzare un MAP (Modulo Abitativo Provvisorio) di 90 mq serve l’equivalente di 5 container da 20 piedi, mentre con M.A.DI. ne basterebbe uno solo: a parità di volume trasportato, M.A.DI., una volta dispiegato, sviluppa più del triplo di cubatura e più del quinto di superficie utile rispetto al tradizionale container.

Ad ogni modo, se posta su un terreno edificabile, M.A.DI. Home può essere, a tutti gli effetti, una casa permanente altamente personalizzabile in base alle proprie necessità e alle disponibilità finanziarie.

Le struttura M.A.DI. vengono consegnate complete di impianto elettrico, idrosanitario, di climatizzazione e della rete scarichi. Se richiesti, hanno preinstallati: bagno, cucina, e impianto fotovoltaico sufficiente a soddisfare il fabbisogno energetico della casa.

opening sequences

Il sistema offre inoltre numerose soluzioni tipologiche, architettoniche e dimensionali derivanti dall’aggregazione di più moduli e/o dall’uso di materiali diversi. Gli interni sono personalizzabili ed organizzati secondo le richieste della committenza.

Il modulo abitativo prefabbricato standard

  • La struttura di base

La struttura di base è realizzata, nella configurazione MADI HOME, con profili e tubi in acciaio zincato a caldo opportunamente dimensionati e coibentati, nella configurazione MADI BASE con pannelli Xlam adeguatamente dimensionati (127/150mm).

Il movimento di apertura e chiusura (protetto da brevetto mondiale) è garantito da apposite cerniere in acciaio.

Leggi anche l’articolo Case in legno, telaio o Xlam?

  • Il tetto ventilato

Nelle costruzioni M.A.DI., considerata l’ampia superficie del tetto e la notevole inclinazione delle falde, è stato preferito al tradizionale tetto il tetto ventilato, in grado di garantire un maggior comfort negli ambienti interni e un notevole risparmio energetico.

Nella produzione standard la copertura del tetto è realizzata in lamiera con doppia aggraffatura; sono tuttavia disponibili numerosi altri prodotti quali tegole in alluminio, canne palustri, pannelli sandwich in poliuretano, ecc. Possono inoltre essere preinstallati anche pannelli fotovoltaici dimensionati per garantire il totale fabbisogno energetico della casa (luce+climatizzazione), e nelle falde possono essere inseriti lucernari.

Il tetto ventilato nella versione standard ha uno spessore di 230 mm ed è composto da: pannello  Xlam dello spessore di 87 mm e finitura interna con pittura traspirante nel colore scelto dal cliente; barriera al vapore; telaio in legno massello di abete 40×40 mm; isolante termoriflettente  18 strati;  listoni di ventilazione in legno massello di abete 40×40 mm; pannello OSB spessore 12 mm; lastre in polistirene; pannello OSB spessore 12 mm, guaina e lamiera con doppi aggraffatura.

  • Le pareti perimetrali laterali

Le pareti perimetrali laterali, nella configurazione standard, hanno uno spessore di 227 mm e sono composte da: pannello Xlam dello spessore di 127 mm, con certificato PEFC che contraddistingue l’uso di materiali derivante da silvicoltura sostenibile; controtelaio in legno massello d’abete dello spessore minimo 60×60 mm per realizzazione vano tecnico con imbottitura interna in lana minerale di alta qualità dello spessore di 60 mm; pannello in compensato multistrato abete fenolico 15  mm (possibili altre finiture) e finitura esterna in scandole di legno di abete dello spessore di mm 25, nel colore scelto dal cliente (possibili altre finiture).

  • Le pareti perimetrali lungo i fronti principali

Le pareti perimetrali lungo i fronti principali, nella configurazione standard, hanno uno spessore di 165 mm e sono composte da: telaio strutturale in legno massello d’abete, spessore 100×100 mm, con imbottitura interna in lana minerale di alta qualità dello spessore di 100 mm; rivestimento interno  con pannello in compensato multistrato d’abete fenolico 20 mm (possibili altre finiture) e cappotto esterno in lana di legno di abete rosso mineralizzata dello spessore di 20 mm con finitura esterna in scandole di legno di abete dello spessore di mm 25, nel colore scelto dal cliente (possibili altre finiture).

Tali pareti sono sempre, per spessore e composizione, adeguabili alla posizione climatica. Nelle pareti possono essere inserite finestre in legno,  in pvc o in alluminio nel  numero e nella dimensione richieste del cliente.

  • Il solaio intermedio

Il solaio è realizzato con un pannello Xlam dello spessore di 127 cm ed il pavimento in parquet o altro materiale a scelta del cliente.

  • La scala

La scala, nella fornitura standard,  è in abete lamellare a vista.

  • Gli impianti

L’impianto elettrico, idrosanitario, di climatizzazione (caldo/freddo) e la rete degli scarichi vengono realizzati, anche nella configurazione standard, secondo le esigenze del cliente e la tipologia della struttura.

 

Per ulteriori informazioni
www.madihome.com

 

Ti potrebbe interessare anche:

Decreto terremoto - Procedura e modulistica per i lavori di somma urgenza

Decreto terremoto - Procedura e modulistica per i lavori di somma urgenza


Marco Agliata , 2016, Maggioli Editore

I recenti eventi sismici che hanno colpito l’Italia centrale hanno posto in evidenza la necessità di poter attuare,
con la massima tempestività possibile, tutti quegli interventi indispensabili alla tutela dell’incolumità
delle persone e alla messa...


12,90 € 11,90 € Acquista

su www.maggiolieditore.it


Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico