Mimar Sinan. L’architetto

Lo scorso 12 aprile, nello spazio espositivo della Casa dell’Architettura di Roma, è stata inaugurata la mostra fotografica “MIMAR SINAN. L’ARCHITETTO”, realizzata dalla società Doku Film di Istanbul in collaborazione con l’Ufficio Cultura e Informazioni dell’Ambasciata di Turchia in Italia e con la Casa dell’Architettura di Roma.

 

Mimar Sinan è conosciuto in Occidente come il “Michelangelo Ottomano”. Egli vide realizzati gran parte dei suoi innumerevoli progetti nel corso della seconda metà del XVI secolo, in quello che potrebbe essere definito come il secolo d’oro dell’Impero Ottomano. Nessuno prima di lui – e forse neanche dopo – ebbe una tale notorietà in vita sia come abile costruttore sia come sapiente architetto. La sua fama è legata indissolubilmente alla sua attività lavorativa, ai suoi capolavori, che nacquero e presero forma nell’arco di soli cinquant’anni, sparsi ovunque in quell’enorme impero.
Mimar Sinan, contemporaneo di Michelangelo e Palladio, fu responsabile per la costruzione o la supervisione di tutti gli edifici più importanti dell’Impero Ottomano. Membro della corte imperiale dal 1536, fu nominato architetto capo dell’impero nel 1539 dal sultano Solimano il Magnifico. Sinan conserverà la carica anche sotto i due successori Selim II e Murad III. A Sinan sono attribuiti più di 300 edifici: moschee (spesso con il relativo complesso di edifici annessi), palazzi, bagni pubblici (hamam), caravanserragli, mausolei, a cui vanno aggiunte altre opere di pubbliche utilità come ponti ed acquedotti. Di alcune costruzioni, in particolare quelle lontane dalla regione della capitale, ha probabilmente fornito l’impostazione generale, lasciando l’esecuzione a suoi assistenti, come Davut Ağa, che alla sua morte gli succedette come architetto capo.

 

A ripercorrere la storia artistica di Sinan 50 fotografie di grande formato, accompagnate da 10 miniature cinquecentesche e da un modellino del Complesso di Suleymaniye. In occasione dell’inaugurazione è stato inoltre proiettato un documentario sulla vita del grande architetto – prodotto dalla Doku Film – con concerto al pianoforte di Fahir Atakoglu, il musicista turco che ha composto la colonna sonora del documentario.

 

Questa mostra, che nasce nell’ambito degli eventi di commemorazione dell’architetto turco Mimar Sinan (1489-1588), ha aperto per la prima volta i battenti il 9 giugno 2009 presso il Palazzo Presidenziale di Ankara alla presenza del Presidente della Repubblica di Turchia Abdullah Gül.

 

In occasione della nomina di Istanbul a Capitale Europea della Cultura 2010, il Ministero della Cultura e del Turismo ha deciso di far girare la mostra in diverse capitali: Sarajevo in Bosnia-Erzegovina (ottobre 2009), Damasco in Siria (dicembre 2009), Aleppo in Siria (febbraio 2010), Sofia in Bulgaria (marzo 2010), Roma in Italia (aprile 2010), Ryad in Arabia Saudita (aprile 2010), Berlino in Germania (maggio 2010), Rio de Janeiro (maggio 2010), Londra in Gran Bretagna (giugno 2010) per poi, dopo aver toccato gli Stati Uniti e la Francia, concludersi ad Istanbul il prossimo ottobre.

 

SCHEDA EVENTO

 

MIMAR SINAN. L’ARCHITETTO

 

Dove
Casa dell’Architettura
Piazza Manfredo Fanti, 47
00185 Roma
Tel. 06 97604598
Fax 06 97604561
E-mail: info@casadellarchitettura.it

 

Periodo espositivo
dal 13 al 30 aprile 2010

 

Orari
Dalle 10.00 alle 18.00
dal lunedì al venerdì

 

Ufficio Cultura e Informazioni Ambasciata di Turchia
Piazza della Repubblica, 55/56
00185 Roma
Tel. 06 4871190 / 06 4871393
Fax: 06 4882425 
E-mail: turchia@turchia.it 

 

Organizzazione mostra
Doku Film – Istanbul – Turkey

 

Nell’immagine, la cupola della moschea di Solimano, Istanbul

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico