Dyson dArk CUBE alla Milano Design Week

milano design week dyson

Un’installazione progettata dai due architetti Cristian Russo e Marco Pietro Ricci verrà messa in mostra da Dyson, in occasione della Milano Design Week 2017, all’interno dello spazio di Ventura Lambrate.

Il dArk CUBE, un cubo immerso nell’oscurità in cui volumi e luce guidano il visitatore alla scoperta di una dimensione nuova, è stato scelto da Ricci e Russo con l’obiettivo di presentare la tecnologia unica e disruptive dei prodotti Dyson.

Volevamo dare vita a un’installazione che si staccasse da tutto il resto”, racconta Marco Pietro Ricci. “Il dArk CUBE offrirà ai visitatori qualcosa di inaspettato e completamente diverso. L’esterno anticipa l’interno, mentre lame di luce e aria svelano volumi e spazi, dando loro una nuova identità.”

I sensi sono protagonisti dell’installazione”, continua Cristian Russo. “Sono proprio questi che contribuiscono ad esaltare i prodotti scelti per l’installazione, Dyson Airblade™ Tap e la lampada da lavoro CSYS™. Il buio è l’elemento che abbiamo scelto per dare risalto alle forme ed entrare in relazione con il pubblico.”

dark cube dyson

All’esterno il CUBE è spezzato da una lama di luce e all’interno è illuminato dalla lampada da lavoro CSYS™ che grazie alla tecnologia di raffreddamento del condotto termico fornisce una luce potente esattamente dove serve e ridireziona il calore all’esterno dei LED, conservandone la luminosità per un periodo fino a 144.000 ore[1].

Due lame d’aria fuoriescono a una velocità di 690 Km/h dal Dyson Airblade™ Tap, uno dei due protagonisti dell’installazione: grazie alla tecnologia Airblade™, l’asciugamani ad aria rimuove in modo igienico l’acqua dalle mani in 12 secondi direttamente nel lavandino.

La gamma di prodotto Dyson Lighting comprende i modelli CSYS™ Desk e CSYS™ Floor e la lampada da lavoro CSYS™ Clamp.

Le luci hanno una garanzia di 2 anni e sono disponibili, insieme a maggiori dettagli, al link www.dyson.it.

[1] Vita del prodotto basata su LED L70.

CONDIVIDI

Aggiungi un commento

Aggiungi un commento
Please enter your name here