Milan week of design. Made in Berlin. Open Process: new product evolutions!

In occasione della settimana del design di Milano (14-19 aprile 2010), sette designer e laboratori creativi di Berlino si uniranno per la mostra colletiva “Made in Berlin – Open Process”. Coordinati dalla contemporary design platform DMY Berlin in collaborazione con Create Berlin, la mostra presenterà nuovi prototipi e concetti innovativi per futuri spazi abitativi. Allestita all’interno di un garage dove gli attrezzi, le macchine e i materiali rispecchiano situazioni lavorative quotidiane, la mostra Made in Berlin – Open Process presenta da vicino le fasi del design process dei sette creativi, partendo dalla prima ispirazione, passando attraverso le varie
fasi di test fino a raggiungere la prototipazione.

La mostra illustra la filosofia e il metodo di design di tutti i partecipanti – Culture Form, e27, ett la benn, Ilot Ilov, Mark Braun Design, Oliver Vogt e lo Studio Aisslinger – selezionati dai curatori
Mateo Kries (Vitra Design Museum), Flip Sellin (Create Berlin) e Ake Rudolf (DMY Berlin), prendendo in considerazione i rispettivi portfolii e i nuovi concept.

 

OGGETTI IN MOSTRA
Tokio – servizio di posate
Contrast – servizio di porcellane

Culture Form rivela come vengono creati i servizi di porcellane e di posate per l’industria della ristorazione. La serie di porcellane Contrast, ispirata a frammenti di conchiglie aperte, amplia la
possibilità di presentazione delle creazioni culinarie. Il dialogo tra tensione, superfici piatte e linee pulite conferisce al servizio di posate Tokio un carattere avanguardista.

 

Pit – lampada da tavolo
Il funzionamento dei prodotti disegnati da e27 si basa spesso su concetti complessi. Trasformati in forme astratte, questi concetti diventano l’elemento caratterizzante di ogni oggetto. Il funzionamento di Pit è basata sul principio fisico di leva, che la rende una lampada da tavolo
facilmente regolabile.

 

Malva – collezioni di arredi
Malva è una collezione di arredi di ett la benn ispirata alle qualità naturali della cellulosa e della viscosa: gli elementi sono generati dando la forma a un tessuto spugnoso inumidito, posizionato su una matrice e asciugato all’aria. Comprimendo o unendo i diversi componenti, si ottengono numerose varianti ed evoluzioni di Malva.
La trasformazione di questo materiale comune in oggetti di design individuali attraverso processibasici di modellazione e asciugatura, risponde alla grande richiesta di sostenibilità e rispetto ambientale: tutti gli elementi non solo sono riciclabili, ma anche trasformabili se immersi nell’acqua.

 

Clark – scrivania
Clark (llot llov) offre la possibilità di accumulare materiale, non nel senso di riempire e ordinare ma semplicemente di impilare. Tutto resta a portata di mano e non sparisce tra scaffali e armadi. Clark
è un elemento che riprende il modo più comune di tenere gli oggetti sulla propria scrivania con la possibilità di farlo in modi diversi. Il nome si ispira alla parola inglese ‘clerk’ (in italiano impiegato).
Si può trovare un impiegato nelle banche, in un ufficio o in un consiglio e nonostante Clark sia una scrivania estremamente ben organizzata, non ha niente di burocratico.

 

Lift – collezione di tavoli
La collezione di tavoli è il risultato dell’interesse del designer per la plastica e lo stampaggio rotazionale. Il design della serie Lift si basa sul concetto “on-on/on-stand by”. Questo significa che ogni tavolo offre due piani che possono essere utilizzati in modi differenti uno dall’altro. La forma geometrica primaria e la combinazione di colori complementari conferisce un carattere unico alla serie di tavoli Lift e rivela una nuova qualità della materia plastica. Mark Braun. Design: Mark Braun.

 

Spherology – installazione di sedute personalizzabili
Self – libreria
Self
è una libreria che vuole mettere in ordine una persona e la sua collezione. L’elemento è realizzato in acciaio inossidabile e cartone.
Spherology è un’installazione di sedute facilmente componibile e modificabile dai consumatori. L’installazione mescola gomma e nylon. Prof. Oliver Vogt.

 

Stitching furniture – serie di poltrone, sgabelli, scodelle e lampade
Il progetto Stitching furniture combina nuovi processi high-tech, applicati alla tradizionale arte del ricamo, con una collezione di oggetti rielaborati. I pezzi della collezione – poltrone, sgabelli, scodelle e lampade – sono stampati su un materiale di supporto con l’applicazione di una macchina da ricamo programmabile per
ottenere un ‘oggetto pop-up’, che si innalza dalla superficie come l’estrusione della sua terza dimensione. Le strutture del tessuto a nido d’ape ricamato sono impregnate di resina per renderle rigide e concrete. Studio Aisslinger: Prof. Werner Aisslinger et al.

 

ORGANIZZATORI
DMY Berlin
è un design-network internazionale per prodotti di design contemporanei. Durante l’annuale DMY International Design Festival di Berlino, designer rinomati come anche i giovani e i creativi sperimentali, presentano i loro nuovi prodotti e i prototipi. La mostra collettiva è accompagnata da un’ampia agenda, ricca di simposi, dibattiti e workshop, capaci di riflettere gli argomenti salienti del design contemporaneo e di scoprire futuri trend di prodotto nel design e in altre discipline correlate. In collaborazione con l’Archivio della Bauhaus, DMY assegna annualmente il DMY Award ai progetti eccellenti. Con mostre collettive internazionali in Europa, Asia e Sud America, DMY è in grado di dare visibilità a progetti innovative e non convenzionali che superano la visione di massa.
Create Berlin è un network per designer con base a Berlino, rappresentativi della diversità creativa della scena del design di Berlino. Come ambasciatori del design berlinese, il network cura e organizza mostre, showroom e dibattiti. Si propone come punto di contatto delle menti creative con idee e proposte progettuali e rappresenta i suoi membri durante gli eventi all’interno della Germania e all’estero. Il comitato e i membri hanno l’obiettivo di confermare la città di Berlino come luogo chiave dell’industria creativa e UNESCO City of Design.

 

Informazioni
http://www.dmy-berlin.com/
http://www.create-berlin.de/

DOVE E QUANDO?
DMY Berlin presenta
Made in Berlin – Open Process
New Product Evolutions from the Designlabs of Aisslinger, Braun, Culture Form, e27, Ett la Benn, Ilot Ilov, Vogt

Officina, via Tortona 31, Milano, Italia
14-19 aprile 2010, orari di apertura da definirsi

Nell’immagine di apertura, dall’alto a sinistra, in senso orario, schizzi e prototipi di ett la benn, Culture Form, e27, Studio Aisslinger, Mark Braun Design, e27, Culture Form, ett la benn. Al centro: llot llov.

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico