Michele De Lucchi a Bologna Water Design 2013: In Difesa dell’Immaginazione

Si intitola In Difesa dell’Immaginazione la suggestiva visione di Michele De Lucchi realizzata nell’Ex Ospedale dei Bastardini in occasione dell’edizione 2013 di Bologna Water Design, appena conclusa, esclusiva kermesse ‘post-fiera’ organizzata in concomitanza con il Cersaie, che ha visto la partecipazione di designer, architetti ed esperti come Daniel Libeskind, Victor Vasilev, Philippe Daverio e molti altri.

 

Il paesaggio, le colline, le montagne, i laghi, le valli, i dolci declivi. La fantasia se ne va, non più trattenuta dalla ragione. Parte per un viaggio a occhi aperti, dove noi stessi, svegli e nel possesso delle facoltà mentali, decidiamo cosa deve succedere e con un semplice impulso mentale cancelliamo quello che non ci piace e non vogliamo vedere e vivere. È la forza dell’immaginazione” (Michele De Lucchi).

 

L’opera consiste in un modello in scala di un immaginario paesaggio appenninico, composto da un unico elemento modulare accostato sfalsato e ripetuto tre volte, realizzato dal Centro Specializzato e HI-MACS® Quality Club Member Lineoarredo di Stefano Bortolozzo in Pietra Acrilica di Nuova Generazione.
Immagini che si configurano nella mente dell’uomo come realtà possibili o desiderate e che fluiscono in un immaginario paesaggio tra specchi d’acqua, colline, montagne e vallate.

 

L’immaginazione è il filo conduttore che unisce il progetto di Michele De Lucchi che si presenta come un’imponente opera di nove metri che accoglie la fantasia umana e che sottolinea le qualità di HI-MACS®: dalla termoformatura, essenziale per la realizzazione delle morbide forme che disegnano gli elementi naturali, alla grande facilità di pulizia della superficie Solid Surface.

 

Bologna Water Design 2013 è stato ‘contenitore’ di progetti e installazioni interamente ispirate al design dell’acqua, imprescindibile simbolo di vita e risorsa sempre più a rischio di scarsità per il pianeta.


Michele De Lucchi, architetto, è stato tra i protagonisti di Alchymia e Memphis. Ha sviluppato prodotti per le più importanti industrie italiane, come Artemide, Olivetti, Alias, Unifor. Ha ristrutturato edifici per Enel, Olivetti, Piaggio, Poste Italiane, Telecom Italia. Ha curato molti allestimenti di mostre d’arte e design e progettato edifici e allestimenti espositivi per musei come la Triennale di Milano, il Palazzo delle Esposizioni di Roma, il Neues Museum di Berlino. Il lavoro professionale è stato sempre accompagnato dalla ricerca personale sui temi della tecnologia e dell’artigianato. Nel 1990 ha creato Produzione Privata, nel cui ambito disegna prodotti che vengono realizzati impiegando tecniche artigianali. Dal 2004 scolpisce casette in legno con la motosega per cercare l’essenzialità della forma architettonica. Una selezione dei suoi oggetti è esposta nei più importanti musei del mondo.


Per ulteriori informazioni
www.amdl.it

 

Nell’immagine, Michele De Lucchi con l’installazione In Difesa dell’Immaginazione a Bologna Water Design 2013. Foto © Valeria Portinari

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico