MAXXI, in mostra l’architettura di Alessandro Anselmi

Prosegue fino al 6 aprile 2014 al MAXXI di Roma la mostra Alessandro Anselmi. Figure e frammenti dedicata a uno dei grandi maestri dell’architettura italiana, resa possibile grazie alla donazione fatta da Anselmi nel gennaio 2012 per le collezioni del MAXXI Architettura e realizzata con la collaborazione dell’Ordine degli architetti di Roma.

 

La mostra, a cura di Valentino Anselmi e Valerio Palmieri, raccoglie oltre cento tra disegni, progetti, modelli, in un itinerario articolato dagli anni Sessanta fino al 2002. Dagli esordi nel GRAU (Gruppo Romano Architetti Urbanisti) agli interventi degli anni Ottanta nei piccoli comuni della Calabria; dall’esperienza professionale francese alle più recenti realizzazioni del municipio di Fiumicino e della chiesa di San Pio da Pietrelcina a Roma.

 

La mostra evidenzia le tappe più significative della carriera dell’architetto, messe in parallelo con episodi progettuali meno noti e disegni figurativi che testimoniano la dimensione più intima della sua ricerca privata, al fine di mostrare pienamente la figura non solo di un progettista, ma di un artista a tutto tondo.


Alessandro Anselmi. Figure e frammenti è un’ideale prosecuzione della mostra Alessandro Anselmi. Piano Superficie Progetto che nel 2004, nella sede provvisoria del MAXXI, aveva cominciato a raccontare il lavoro dell’architetto; l’allestimento crea la continuità con la mostra del 2004, in un gioco di citazioni generato dalla scelta del rosso che Anselmi volle come tratto caratteristico della mostra e dall’uso sulle pareti della sala studio del Centro Archivi che ospita la mostra, di quelle linee continue, che si inseguono, si spezzano e rinascono, tipiche dei suoi disegni e degli ultimi progetti.


Cinque gli ambiti tematici attorno a cui si sviluppa la mostra: Il sogno dell’architettura, Geometrie della memoria, Figure del moderno, Recinti e frammenti, Nature geometrizzate guidano in un percorso espositivo nel quale la dimensione professionale sconfina continuamente in quella personale dell’architetto.


Alessandro Anselmi. Figure e frammenti mette in luce la figura di un architetto per certi versi radicale, pienamente inserito nelle dinamiche del dibattito contemporaneo ma anche, per il suo sguardo attento alla storia, fortemente sensibile alle logiche e ai suggerimenti dei contesti in cui ha operato, con un’attenzione particolare alla tradizione romana.

 

Nello stesso momento dalla mostra emerge anche un lato intimo di Anselmi, quasi onirico, ricco di suggestioni metafisiche. Un pensiero nostalgico che guarda alla modernità come alla inesorabile perdita dell’armonia classica.
Le videointerviste presenti in mostra documentano inoltre l’intensa attività didattica e l’influenza di Anselmi su intere generazioni di architetti.


SCHEDA EVENTO
Alessandro Anselmi. Figure e frammenti

 

a cura di Valentino Anselmi e Valerio Palmieri


Luogo
MAXXI Museo nazionale delle arti del XXI secolo
Galleria 2a
via Guido Reni, 4 A
Roma

 

Periodo
6 dicembre 2013 – 6 aprile 2014


Orari
mar-merc-giov-ven-dom | 11.00-19.00
sab | 11.00-22.00


Per ulteriori informazioni
www.fondazionemaxxi.it

 

Nell’immagine di apertura, Alessandro Anselmi, Cimitero comunale di Parabita, Lecce, 1977

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico