Massive House II (Studio Rodighiero Associati) garantisce efficienza e prestazioni energetiche

Mostra “Case unifamiliari… e non solo” – opere di architetti mantovani – organizzata dall’Ordine degli Architetti, Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori della Provincia di Mantova: 35 opere selezionate sono già visibili (dal 4 Settembre 2010) presso l’ex Convento di S. Maria di Gonzaga a Mantova. Dal 5 al 26 febbraio 2011 l’esposizone sarà allestita presso le Sale dei Tinelli di Palazzo Te e dal 4 al 20 marzo 2011 nelle sale dell’ex Asilo Menghini a Castiglione delle Stiviere. Lo Studio Rodighiero Associati partecipa con “Massive House II”.

 

Il progetto “Massive House II”, elaborato dall’Arch. Massimo Rodighiero, dell’omonimo studio, è fra le 35 opere selezionate per l’iniziativa promossa al fine di creare un’occasione di confronto e riflessione sull’architettura residenziale realizzata da architetti mantovani, in loco o nelle zone contigue.
Con questa mostra l’Ordine APPC di Mantova intende evidenziare una serie di iniziative volte a stimolare addetti ai lavori e non, scuole e università, imprese, enti e istituzioni presenti sul territorio. Essi sono infatti chiamati a sviluppare una cultura dell’abitare e del vivere in ambienti di qualità in cui coniugare i segni di un passato di grande spessore artistico alle nuove tecnologie costruttive, un connubio che richiede scelte precise e di ampio respiro culturale.

 

“Massive House II” è il titolo di progetto relativo alla costruzione di un’abitazione unifamiliare a Castiglione delle Stiviere (Mn) realizzata con un isolamento assolutamente efficiente e completamente uniforme in ogni suo punto per evitare qualsiasi dispersione di calore. L’attenta progettazione dello Studio Rodighiero Associati ha permesso la realizzazione di una casa ad alte prestazioni energetiche mediante l’utilizzo del solare termico, dell’isolamento omogeneo, della pavimentazione radiante e dell’ombreggiatura naturale data dalle soluzioni architettoniche. Un chiaro esempio di edilizia residenziale unifamiliare a ridottissimo consumo energetico realizzata senza l’impiego di particolari e costose tecnologie. La principale innovazione di questa costruzione è l’utilizzo di murature in calcestruzzo alleggerito, di produzione Italcementi, con casseri a perdere isolanti in fibre di legno mineralizzato Celenit con interposta struttura portante in carpenteria metallica. Un sistema costruttivo, sino a ora mai utilizzato, che ha reso possibile il massimo isolamento unitamente alla totale eliminazione dei ponti termici solaio/parete e parete/copertura.

 

L’approfondimento tecnologico relativo ai metodi, agli strumenti e ai materiali da impiegare per migliorare le prestazioni energetiche dell’involucro edilizio rende lo Studio Rodighiero sempre molto attento e puntualmente impegnato nella realizzazione di soluzioni abitative performanti, con costante ricerca e continuo sviluppo di soluzioni in grado di rispondere alle ultime esigenze e direttive in materia di ecosostenibilità e risparmio energetico.

 

Le 35 opere selezionate saranno esposte in una mostra itinerante curata dalla Commissione Cultura dell’Ordine APPC che ha aperto le sue porte sabato 4 settembre 2010 presso l’ex Convento di S. Maria di Gonzaga. Successivamente la mostra sarà allestita dal 5 al 26 febbraio 2011 presso le Sale dei Tinelli di Palazzo Te a Mantova e nelle sale dell’ex Asilo Menghini della città di Castiglione delle Stiviere dal 4 al 20 marzo 2011.

 

Nell’immagine di apertura, l’interno di “Massive House II”. Nelle altre immagini, sempre “Massive House II” dello Studio Rodighiero Associati.

 

Per maggiori informazioni su “Case unifamiliari… e non solo” www.architettimantova.com

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico