Mall of the World, vivere e morire nell’aria condizionata a Dubai

Chi è lo sceicco Mohammed bin Rashid al-Maktoum? È il primo ministro di Dubai, e ha in mente un maxi progetto, che rispetto a tutti gli altri, già giganteschi, è gigantesco: un centro commerciale, grande come una città e con tutti i servizi di una città, sotto l’aria condizionata.

 

Lo sceicco quindi costruirà un’intera città dotata di aria condizionata4,45 milioni di metri quadrati dentro un frizer, con un parco, centri benessere, alberghi e cinema. Praticamente una città dentro un centro commerciale dove potresti vivere tutta la vita. Il suo nome è Mall of the World.

 

Per i negozi Mall of the World prevede una superficie di quasi 750.000 metri quadrati. Poi il parco a tema al coperto, naturalmente il più grande del Mondo, sotto una cupola di vetro e quindi climatizzato durante l’estate, ma aperta in inverno, quando le temperature sono più piacevoli. Lungo una passeggiata di sette chilometri, coperta e climatizzata, ci saranno 100 alberghi. In totale l’area della città del climatizzare coprirà circa, ripeto, 4,45 milioni di metri quadrati.

 

Se pensiamo che dentro al Mall of the World ci sarà tutto, in teoria una persona folle potrebbe vivere tutta la vita sotto il getto di aria condizionata, diventando ancora più folle, mettendo il naso fuori solo al parco, d’inverno, e poi via di nuovo al fresco artificiale. Lavori, mangi, dormi, ti svaghi, tutto li dentro, all’odore dell’aria che gli impianti di climatizzazione sparano per farti stare bene. In realtà poi ti vengono gli acciacchi quando sei giovane, il comfort apparente sul breve periodo si trasforma in malessere reale nel lungo periodo. Per conservarti meglio nella tomba, ti daranno un loculo condizionato, e neanche lì sarai libero dal comfort finto e per forza.

 

Un’esistenza segnata dalla sete di potere, dal desiderio di onnipotenza architettonica e politica dello sceicco e dalla sua volontà di regalarti fresco per sempre, in una città calda come Dubai. Che bravo, lo Sceicco Lui sarà quello che te l’ha concesso, tu sarai quello che ne beneficia. Lo fa per te, contribuente di Dubai, però lo Sceicco intanto sta a casa sua, dove accende e spegne l’aria quando vuole. Possiamo immaginare che il Metropolis di Fritz Lang del futuro (o, più facilmente, il nuovo Truman Show) possa essere ambientato dentro al Mall of the World, dove nessuno suda, tutti lavorano, senza bisogno di andarsene da lì, che tanto una volta all’anno prendono aria al parco. Una tragedia.

 

Dai, facciamoci un film, sull’uomo che visse sempre al Mall of the World, sotto l’aria condizionata.

 

di Enrico Patti

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico