MAAX di SanMarco, verso un concetto nordeuropeo di involucro edilizio

L’evoluzione coinvolge di continuo le tecniche costruttive, e il laterizio. SanMarco ha trasformato la terracotta in un materiale moderno, duttile e adatto anche al design architettonico e ha creato MAAX, il Mattone Artistico e Architettonico eXtralarge. Biocompatibilità e sostenibilità ambientale, Adeguamento al linguaggio architettonico contemporaneo, Rispondenza ai nuovi requisiti prestazionali di isolamento termico e acustico: sono questi i temi a cui MAAX risponde. Ne parlaimo con Luca Lafleur, Export Manager SanMarco – Terreal Italia.


SanMarco non si ferma nonostante il periodo difficile di crisi ed investe nella produzione di una nuova linea…
La difficoltà aguzza l’ingegno… A nostro avviso occorreva rivedere il mattone in chiave più moderna uscendo dai tradizionali canoni estetici, formali e di posa. Questa è la premessa che ci ha mosso nella ricerca della nuova Linea MAAX. L’innovazione, cioè, trae ispirazione dall’orientamento dei linguaggi architettonici attuali per offrire ai progettisti nuove possibilità espressive della terracotta con le prestazioni tecniche richieste alle realizzazioni contemporanee.

 

Maax si propone in una duplice veste: da rivestimento esterno o interno, con possibilità di ambientazioni anche molto diverse da quelle a cui siamo abituati.

 

Anche per la posa suggeriamo l’utilizzo di un sistema “3D” , per cui non la solita superficie piatta e uniforme, ma una superficie molto movimentata dove il prodotto stesso diventa protagonista di chiaroscuri naturali che conferiscono grande personalità alla parete stessa.

 

Abbiamo lavorato molto sulle colorazioni presentando miscele di argille con contrasti anche molto forti e sicuramente inusuali per il nostro mercato; questo sottolinea la rottura dalla tradizionale visone della parete in mattoni e ci porta verso linee più azzardate di design.


Per MAAX sono stati necessari investimenti oltre che nella ricerca anche negli impianti industriali?
L’investimento più importante è stato l’entusiasmo degli uomini coinvolti nel progetto che hanno raccolto una sfida complessa sia per le dimensioni del prodotto, ancora uniche sul panorama italiano del “pasta molle”, che per le colorazioni esclusive con cui lo presentiamo al mercato. E la sperimentazione su questi fronti continua ancora con altre nuove colorazioni che contiamo di presentare molto presto.

 

Ovviamente è’ stato necessario intervenire sui nostri impianti industriali di produzione con modifiche che ci consentissero di raggiungere lo scopo finale; su questo punto i nostri tecnici sono però giustamente molto riservati e molto parchi di informazioni per proteggere quella che già costituisce una grande innovazione anche dal punto di vista produttivo.


Qual è l’idea da cui scaturisce MAAX?
L’idea è nata alcuni mesi fa dalla consueta collaborazione che prestiamo agli architetti e che si concretizza con produzioni a mano customerizzate. Un noto architetto milanese aveva l’esigenza di realizzare un’importante villa in cui il design era un po’ al di fuori dei soliti schemi; ovviamente per raggiungere l’obiettivo anche i materiali, ed i mattoni per primi dovevano adattarsi alle esigenze ed esprimere personalità. Dato il successo della realizzazione finita abbiamo deciso di avviare la sperimentazione a livello industriale che ci ha permesso di partecipare a gare per importanti progetti europei.


A chi è rivolto un prodotto così innovativo? Quali i campi di utilizzo?
Sicuramente agli architetti e ai progettisti che sono alla ricerca di nuovi prodotti, che possano garantire alte prestazioni tout court  in termini di solidità, durabilità, sostenibilità, funzionalità e semplicità di posa in opera, ma che allo stesso tempo sappiano anche adattarsi a nuove esigenze formali, estetiche e di design. MAAX sicuramente in questo senso risponde a tono perché erede della tradizione si è fatto oggetto di un’evoluzione che ha coinvolto non solo le tecniche costruttive, ma anche l’immagine stessa della terracotta trasformandola in un materiale moderno, duttile e di grande personalità, adatto anche al design architettonico più innovativo e anticonvenzionale.

 

Un altro canale che riteniamo interessante è l’applicazione per finitura d’interni; una porzione di parete all’interno di un’abitazione piuttosto che in uno studio professionale può trasmettere quell’immagine di solidità e calore che solo la terracotta può dare nonostante gli innumerevoli tentativi di imitazione da parte di altri materiali.


A quale esigenze della domanda risponde?
La risposta principale è sicuramente nei nuovi aspetti formali che derivano dall’uso di MAAX; da una parte la massima “snellezza” ed eleganza, che conferisce anche alle murature di grosse dimensioni, caratteristica dovuta alle proporzioni della faccia a vista del mattone (lunghezza fino a 59 cm su soli 4 cm di altezza); dall’altra la flessibilità di essere posato anche con effetto “bassorilievo” che conferisce al muro interessanti giochi di luce. L’involucro edilizio quindi si carica di nuove valenze: non è più una mera protezione termica e/o acustica alle intemperie, ma, come “faccia a vista” dell’edificio, esprime nuovi valori formali ed estetici.


Quali sono gli obiettivi commerciali?
MAAX è pensato sia per il mercato interno che per il mercato estero. Stringeremo ulteriormente le nostre collaborazioni con i professionisti e cercheremo di penetrare nuovi canali di vendita che oggi non sono ancora nostri.


Sono state sviluppate particolari strategie aziendali?
Il prodotto è di altissima gamma e destinato ad una clientela esigente. Per sua caratteristica il primo passo sarà quello di presentarlo al pubblico dei progettisti i quali potranno proporlo ai loro clienti sia per usi in esterno che in interno. Questa seconda possibilità ci permetterà di approcciare anche il mondo delle rivendite di ceramica che sono normalmente più coinvolte in questo segmento. La gamma prevede anche l’offerta di listelli con taglio tradizionale e con taglio sagomato per scenografici effetti 3D e ovviamente gli angolari.


Quali supporti di marketing prevedete?
Il progetto MAAX è iniziato circa 1 anno fa, ma la presentazione ufficiale è avvenuta al Cersaie 2013; a questa fiera seguiranno alcune partecipazioni a fiere nel nord ed est Europa. Alcuni espositori sono già stati installati in showroom permanenti in UK, Russia e Australia.

 

I tradizionali strumenti di comunicazioni quali brochure, flyer, espositori campione e gadget sono stati progettati per esaltare le caratteristiche del prodotto (formato, colori, schemi di posa,…) e pur rispettando l’immagine coordinata istituzionale di SanMarco, è stata pensata una veste grafica nuova e differente, in modo da sottolineare innovazione ed esclusività; ci avvarremo anche molto presto di applicazioni web che forniranno un eccellente supporto ai progettisti sia per la realizzazione del progetto che per la presentazione ai loro clienti.

 

Per informazioni
www.sanmarco.it

 

Nell’immagine di apertura, MAAX per una villa moderna

 

SanMarco partecipa al Roadshow di Convegni Edifici2020 per l’efficienza energetica negli edifici.

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico