Lowline, il ventre green di New York

The Lowline è il progetto per un parco sotterraneo nel ventre di New York nel quartiere del Lower East Side. L’idea nasce nel 2009 dall’architetto James Ramsey (RAAD Studio) che con Dan Barasch (PopTech) ha immaginato di riqualificare in maniera ardita il Williamsburg Bridge Trolley Terminal, una stazione ferroviaria datata 1908 ed attualmente in disuso.

Il principio su cui si basa l’idea di Lowline è quello di portare la luce naturale nel sottosuolo attraverso un sistema di collettori solari che consentirebbero di realizzare la fotosintesi clorofilliana necessaria alla vita di alberi e piante. L’idea, spiega Ramsey, “si ispira alle antiche tombe egizie e viene reinterpretata in chiave tecnologica contemporanea”.

Nel settembre 2012, il team di Lowline ha sviluppato un prototipo in scala dell’idea, allestendo in un magazzino abbandonato la mostra intitolata “Immaginare il Lowline”, che ha permesso di raccogliere parte dei fondi necessari alla sua realizzazione, mentre nell’ottobre 2015 è stato aperto il Lowline Lab, uno spazio-laboratorio aperto al pubblico dove è possibile vedere e sperimentare dal vivo la tecnologia solare più avanzata.

L’ambizione è quella di vedere il progetto Lowline realizzato entro il 2020.

a cura di Simona Ferrioli

 

SCHEDA PROGETTO
The Lowline

Luogo
New York

Progettista
James Ramsey – RAAD Studio
Dan Barasch- PopTech

Studio fattibilità
HR&A Advisors
Arup

Data
2009-2020

Per ulteriori informazioni
thelowline.org

 

The Lowline Lab
140 Essex Street
Lower East Side, New York City

da ottobre 2015 a marzo 2017
sabato e domenica
11:00 – 17:00
Ingresso gratuito

Per ulteriori informazioni
thelowline.org/lowline-lab

 

Nell’immagine di apertura, vista della colorata facciata del Fondaco Niasca. © Lowline

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico