Lo studio “Antonio Citterio, Patricia Viel & Partners” si aggiudica l’Autodesk BIM Experience Award

Autodesk Inc., azienda leader nei software di progettazione, ingegneria e intrattenimento 3D, ha assegnato l’Autodesk BIM Experience Award allo studio milanese Antonio Citterio Patricia Viel and Partners (ACVP), noto a livello internazionale per i suo progetti di architettura e interior design. ACVP, grazie all’implementazione del Building Information Modeling (BIM), ha sempre ottenuto ottimi risultati e significativi vantaggi, fra i quali un deciso miglioramento del workflow di progettazione, una collaborazione più agevole con professionalità esterne e una comunicazione più efficiente attraverso visualizzazioni dettagliate.
Lo studio si avvale delle soluzioni Autodesk per il BIM in tutte le fasi del processo di progettazione, dalle prime bozze alla consegna dei documenti di costruzione: i software implementati sono Autodesk Revit Architecture, assieme ad Autodesk 3ds Max Design, per l’animazione e l’analisi dell’illuminazione naturale, e AutoCAD, per progettare in modo più efficiente e fornire una documentazione chiara e completa ai clienti.
Adottiamo la metodologia BIM per ogni tipologia di progetto, dalla realizzazione di grandi complessi residenziali e commerciali agli spazi interni di uffici e showroom, a hotel, siti industriali e ristrutturazioni di edifici pubblici”, ha dichiarato Paolo Emilio Serra, ingegnere e BIM manager per ACPV. “Qualità significa non compiere errori, ovvero rintracciare e correggere eventuali errori prima che il processo di progettazione venga completato e la fase di costruzione abbia inizio. È proprio così che noi riusciamo a risparmiare tempo e risorse, e possiamo farlo grazie al BIM”.

 

Uno fra i successi più recenti di ACVP è stata la riconversione di una vecchia centrale elettrica di Bergamo in uno dei complessi industriali e commerciali più all’avanguardia della zona, avvalendosi del metodo BIM. Il progetto è di grande complessità e ha imposto molte sfide ai suoi ideatori: realizzare 19.000 metri quadri di spazi commerciali e industriali, con annesso parcheggio sotterraneo di 11.500 metri quadri, mantenendo intatta la facciata esterna, risalente ai primi anni del ventesimo secolo. Il software Autodesk Revit Architecture, in questo si è rivelato molto utile poiché ha permesso agli architetti di visualizzare prima le diverse varianti di progetto e, quindi, di scegliere la più adatta.
Per coordinare il lavoro di ingegneri strutturali ed esperti di impianti meccanici, idraulici ed elettrici, lo studio si è affidato al BIM e alla sua capacità di gestire efficientemente il flusso di lavoro, verificando la compatibilità tra i modelli in 2D degli ingegneri e quelli in 3D realizzati con Autodesk Revit Architecture. Inoltre, il software ha consentito di eseguire un costante aggiornamento dei costi e del materiale utilizzato, in linea con il prospetto di lavoro del cliente e le esigenze di gestione fiscale.
Un altro importante successo ottenuto attraverso l’implementazione del BIM è il nuovo Centro Culturale di Milano, facente parte del progetto di ristrutturazione dell’area urbana di Porta Nuova. L’edificio di 3.000 metri quadri su tre piani comprende una biblioteca, uffici, sale conferenza, punti vendita e un parcheggio sotterraneo. Riprendendo la geometria intricata dei giardini e delle vie di Porta Nuova, l’edificio presenta tetti e superfici sfaccettate, che hanno richiesto una stretta e attenta collaborazione con l’ingegnere strutturale. Dal momento che sia gli architetti dello studio che gli ingegneri hanno implementato i software Autodesk della famiglia Revit (rispettivamente Autodesk Revit Architecture e Autodesk Revit Structure), le diverse squadre di lavoro sono state in grado di ottenere velocemente varianti di progetto coordinate, documentazioni complete, stime dei costi e visualizzazioni di alta qualità. Inoltre, il modello 3D di Revit Architecture ha fatto sì che ci fosse una proficua collaborazione anche con i consulenti coinvolti per la progettazione della facciata esterna in vetro, il cui contributo ha permesso di individuare il metodo più efficiente per realizzarla e installarla.

 

Il Building Information Modelling è un metodo integrato che consente di esplorare le caratteristiche fisiche e funzionali di un progetto prima ancora che sia costruito, riducendo, così, tempi, costi e impatto ambientale. Grazie alla sua capacità di coordinare tutte le informazioni necessarie alla realizzazione dell’intero processo, il BIM è oggi la soluzione più utilizzata per tutti coloro che vogliono ottenere risultati innovativi, visualizzazioni e stime dei costi in tempo reale, nonché una documentazione completa e coerente.

 

Fondato nel 1999, lo studio Antonio Citterio, Patricia Viel e Partners si occupa di architettura industriale e design di interni. Pur avendo base a Milano, la sua fama nella realizzazione di complessi industriali e residenziali, strutture commerciali e spazi interni di uffici e showroom è oramai di livello internazionale. Il dealer milanese Systema S.r.l. ha offerto allo studio Antonio Citterio Patricia Viel and Partners supporto per la formazione e l’implementazione del software Revit Architecture.

 

Autodesk, Inc., è leader mondiale nella fornitura di software di progettazione e intrattenimento 3D. Clienti del settore edilizio, industriale, delle infrastrutture, dei mezzi di comunicazione e dello spettacolo – fra cui agli ultimi 15 vincitori degli Academy Award per gli effetti speciali – adottano i software Autodesk per progettare, visualizzare e simulare le loro idee prima di metterle in pratica. Sin dall’introduzione di AutoCAD nel 1982, Autodesk continua a sviluppare il più ampio portafoglio di software all’avanguardia per il mercato globale.

 

 

Nell’immagine, Antonio Citterio, Patricia Viel e Partners, vincitori dell’edizione 2010 dell’Autodesk BIM Experience Award. Image courtesy of Antonio Citterio, Patricia Viel e Partners

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico