Linee vita Sicurpal, la sicurezza invisibile

Per citare l’architetto italiano Ernesto N. Rogers “Architettura è armonica composizione di elementi nello spazio per corrispondere ad un determinato fine pratico.”

Sicurpal, da sempre attenta a soddisfare le esigenze di tutti i suoi clienti, ha sviluppato una linea vita pensata per non interferire con l’estetica e il valore storico-artistico degli edifici, pur senza rinunciare alla sicurezza degli operatori che vi si affidano.

Le dimensioni della piastra di ancoraggio LVB infatti, sono così ridotte, che essa si integra armoniosamente con tutti gli elementi della copertura, rispettando i vincoli imposti dalla Sovrintendenza delle belle arti.

 

“Un brutto libro si può non leggere; una brutta musica si può non ascoltare; ma il brutto condominio che abbiamo di fronte a casa, quello lo vediamo per forza” (R. Piano)

 

Disponibile nelle due versioni singola e doppia (LVBD), questo ancoraggio in acciaio Inox AISI 304 permette di creare una linea vita invisibile per lavorare su una o su entrambe le falde del tetto contemporaneamente, risolvendo così il problema della sicurezza in altezza ad impatto visivo nullo. La sua efficacia / efficienza è dimostrata dagli importanti edifici per i quali è stata scelta: Palazzo Ducale di Sassuolo, Accademia Britannica di Roma, Municipio di Modena per citarne alcuni.

LVB è il connubio perfetto tra basso impatto visivo e sicurezza: la possibilità d’installazione sotto il colmo –anche con fissaggio a sbalzo fino a 20 cm – garantisce l’invisibilità della piastra, mentre, grazie alla sua deformabilità, essa assorbe la maggior parte dell’energia in caso di caduta, evitando di danneggiare la struttura e di trasmettere una forza eccessiva all’operatore.

Vuoi scoprire di più su questo prodotto? Vai a trovare Sicurpal al SAIE presso il padiglione 26, stand B40!

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet

Sicurpal srl

Sicurpal srl


Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico