Legno microlamellare Baubuche per l’edificio di lattke architekten

La nuova sede di euregon AG, azienda di software tedesca, sorge nella zona ovest della città di Augusta. Da febbraio 2016, l’azienda risiede in un edificio a tre piani realizzato dall’architetto Frank Lattke e dal suo team (lattkearchitekten BDA) con uno scheletro in BauBuche, legno microlamellare.

Inserito nel Parco Sheridan, un’ex caserma trasformata in centro residenziale e lavorativo, l’edificio si trova letteralmente immerso nel verde. Dietro alla facciata, abbellita con listelli in legno disposti in verticale e verniciati in colore bianco, si celano uffici e open space a loro volta sovrastati da un soffitto piatto a travi in legno profondo 5,10 m. Efficaci vele radianti per il riscaldamento e il raffrescamento, ancorate tra le traverse del soffitto, assicurano un clima interno ideale. Alle superfici utili si accede attraverso una zona centrale ampia 2,40 m. Sul lato meridionale, i locali si aprono su un balcone continuo largo due metri, che offre protezione dai raggi solari senza dover ricorrere a costose tecnologie. Un vano scale centrale riunisce i tre piani dell’edificio.

Primo edificio amministrativo con struttura portante in BauBuche

La nuova costruzione realizzata ad Augusta è il primo edificio amministrativo ad avere una struttura portante interamente in BauBuche: pilastri, soffitti a travi con pannelli sovrapposti, la facciata a montanti e traverse, le pareti divisorie dalla zona centrale e persino il pavimento al piano terra sono progettati in stabile legno microlamellare. La struttura a scheletro dell’edificio consente agli utenti di configurare gli ambienti in modo flessibile e rispondente alle esigenze reali. Gli ambienti interni alternano pareti trasparenti a opache, garantendo le condizioni ideali per poter lavorare in squadra oppure svolgere le proprie attività in maniera più riservata. L’impiego del legno in pressoché tutte le zone crea un’atmosfera accogliente e contribuisce a rendere il lavoro più piacevole.

Superfici in legno come elemento chiave per il design

Il suo desiderio era costruire con il legno, racconta il committente Helmut Ristok. Benché inizialmente non avesse intenzione di realizzare l’intera struttura portante in legno, l’amministratore unico della Euregon AG è positivamente colpito dal risultato. Su proposta dell’architetto, il BauBuche è entrato in ballo come materiale sia per la struttura portante sia per gli elementi interni all’edificio.

Dopo aver esaminato alcuni campioni, il committente ha quindi deciso di sfruttare l’innovativo materiale per costruire l’intero edificio amministrativo di Euregon AG. “Siamo un’azienda solida e pragmatica”, quello con il legno, pregiato e sobrio materiale da costruzione, è un accostamento perfetto.

Flessibilità ed economia di spazio

La flessibilità degli spazi, secondo l’architetto tedesco Frank Lattke, è stato un tema importante durante la fase progettuale dell’edificio. “Poiché non è possibile prevedere in che modo l’azienda evolverà, la flessibilità è stata la prima richiesta espressa dal committente. Questo ci ha immediatamente portati verso una tipologia costruttiva a scheletro”, aggiunge lo specialista in costruzioni in legno. Il nuovo materiale realizzato a partire da legno di faggio era noto all’architetto Lattke per via del suo lavoro in veste di collaboratore scientifico presso la Facoltà di Architettura dell’Università Tecnica di Monaco nell’ambito specifico delle costruzioni in legno, sotto la guida del Prof. Hermann Kaufmann.

Nel processo di progettazione per l’edificio amministrativo di euregon AG gli architetti, insieme agli ingegneri strutturisti incaricati dall’ufficio di Monaco della bauart konstruktions GmbH, hanno esaminato le differenze rispetto all’uso di comune legno lamellare: “Abbiamo visto che le sezioni trasversali degli elementi costruttivi con il BauBuche erano notevolmente ridotte rispetto al legno lamellare“. Per i pilastri si sono così risparmiati sei centimetri. “Questa è già una bella differenza”, afferma il progettista. Ciò consente non solo di creare un po’ più di spazio negli uffici. Grazie a pilastri più snelli, è stato possibile anche inserire negli interni dettagli creativi di maggior pregio, come nel caso dei raccordi e delle pareti divisorie degli uffici, realizzati anch’essi in BauBuche.

Un vantaggio anche in termini di impianti tecnici e protezione antincendio

I progettisti sono inoltre riusciti ad ottenere piccoli ma significativi risparmi anche là dove non erano attesi. Sotto il controsoffitto dell’ampio corridoio centrale si trovano i cavi e le tubazioni principali di alimentazione dell’edificio per aerazione, riscaldamento e condizionamento: “Qui avevamo considerato di lavorare con legno lamellare, in quanto la zona non è visibile”, racconta Frank Lattke. L’impiego di travi in BauBuche ha consentito un risparmio in termini di altezza pari a 4 cm, garantendo la medesima portata: “Lo spazio supplementare è poi tornato utile per le installazioni”, precisa l’architetto.

Sono queste piccole “conquiste di spazio” che, sommate, possono portare grandi vantaggi. Realizzando l’edificio con una struttura in legno “tradizionale”, la nuova costruzione sarebbe scesa – pur conservando le medesime altezze libere – in categoria di fabbricato 4 – con una serie di requisti considerevolmente maggiori in termini di protezione antincendio. “Così, abbiamo invece la quota del pavimento finito a 6,80 m, che ci consente di restare ancora in categoria di fabbricato 3”, afferma soddisfatto il progettista.

 

Architetti
lattkearchitekten BDA, Augusta

Progettazione strutturale
bauart konstruktions GmbH, Monaco

Località
Augusta

Committente
euregon AG

Ditta esecutrice
Gumpp & Maier GmbH, Binswangen

Completamento
Febbraio 2016

Foto
Eckhart Matthäus, Wertingen

 

Per ulteriori informazioni
www.pollmeier.com

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico