Le varianti al PRG spettano agli Architetti e non ai Geometri

La lotta tra Architetti e Geometri per le competenze professionali continua. Il nostro è un sito dedicato agli architetti e all’architettura, quindi sono ben contento di scrivere di questa notizia. Sarei meno contento se dovessi scrivere dello stesso argomento su un sito per Geometri, come per esempio l’amico Geometri.cc. Un pò di bastonate, in effetti, negli ultimi tempi, i Geometri, in merito alle competenze professionali che gli spettano rispetto agli Architetti, ne hanno prese.

 

Un’altra bastonata arriva da una recente sentenza del TAR Veneto. Il Tribunale ha accolto il ricorso dell’Ordine degli Architetti della Provincia di Treviso contro il Comune di Crocetta del Montello (Treviso) che, nel lontano 1998, conferì a un geometra il compito di redigere la variante del Piano Regolatore (PRG) ai fini della sistemazione della zona artigianale. Era necessario individuare tratti di strada di collegamento e ridistribuire la zona su cui si interveniva. La variante fu realizzata dal geometra e gli Architetti si sollevarono, considerando l’azione eseguita dal Comune contraria alle leggi che stabiliscono le competenze delle varie categorie professionali.

 

Gli Architetti, giustamente molto gelosi delle proprie competenze, hanno altre volte sottolineato il fatto che secondo la legge i Geometri possono progettare manufatti, ed esercitare le connesse attività di vigilanza e direzione, solo se si tratta di manufatti di valenza modesta. Se un progetto prevede il possesso di competenze complesse, il geometra non lo può seguire. E la variante del PRG richiede competenze complesse.

 

Il che significa che solo Architetti e Ingegneri (cioè professionisti laureati) possono seguirne il progetto.

 

L’intervento ha richiesto la consulenza del genio Civile e dell’ULSS (Azienda Unità Locale Socio Sanitaria) e il TAR ha motivato la propria decisione sottolineando il fatto che si tratta di un intervento che richiedeva le competenze specifiche di professionisti laureati.

 

Se poi vogliamo parlare delle inimicizie esistenti tra Architetti e Ingegneri, quello è un’altro discorso. Ma in questo caso sono dalla stessa parte della barricata. Dall’altra ci sono i Geometri.

 

a cura di Giacomo Sacchetti

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico