Le soluzioni costruttive Wienerberger per edifici ad alte prestazioni energetiche: Teatro 1 di Udine

Porotherm BIO PLAN 25 di Wienerberger è stato impiegato per la realizzazione delle pareti di tamponamento esterne del complesso residenziale “Teatro1” realizzato ad Udine, certificato in classe energetica CasaClima A+.

 

Le scelte progettuali del complesso residenziale “Teatro 1” di Udine operate dallo studio Archest srl si fondano sui principi di eco-sostenibilità e salvaguardia dell’ambiente attraverso il massimo sfruttamento di energie rinnovabili e la scelta di materiali di origine naturale, biocompatibili e con LCA a ridotta intensità energetica.

 

L’obiettivo del risparmio energetico è stato perseguito adottando tecnologie costruttive ed impiantistiche altamente efficienti, che ne hanno permesso la classificazione in Classe A+. L’edificio si sviluppa su 7 piani fuori terra: sei a destinazione residenziale (per un totale di 32 appartamenti) ed il piano terra destinato ad attività commerciali, mentre i due livelli interrati posti sotto la sagoma dell’edificio e del giardino condominiale hanno funzione di autorimessa/deposito.

 

L’architettura
La forma architettonica dell’edificio è caratterizzata da una volumetria compatta per i primi tre livelli, uno slittamento del quarto piano, per concludere con un andamento variegato dei piani alti dove sono ubicati gli appartamenti di maggiore pregio con le terrazze e i giardini. Il progetto punta su un’articolazione equilibrata dei volumi, con un gioco di alternanze fra rigorose geometrie superficiali e variazioni inaspettate nelle profondità di facciata e nell’orientamento di esposizione delle pareti.

 

La progettazione dell’edificio, per soddisfare i requisiti della classe Casaclima A+, ha tenuto conto di approfonditi studi sugli aspetti climatici, l’irraggiamento solare, l’esposizione alla luce naturale, puntando su una forte integrazione degli aspetti tecnologici, ambientali e impiantistici, e coniugando i principi della sostenibilità, del risparmio energetico e della funzionalità interna.
A partire dagli obiettivi prestazionali di contenimento dei fabbisogni di energia e di acqua potabile prefissati per l’edificio e l’utilizzo di materiali il più possibile bio-eco-compatibili, il progetto è stato sviluppato scegliendo tecnologie costruttive ed impiantistiche altamente efficienti e rispettose dell’ambiente.

 

Per la realizzazione dell’involucro esterno sono state scelte soluzioni costruttive altamente performanti sia dal punto di vista strutturale che di isolamento termico ed acustico e salubrità. Nel dettaglio, per i tamponamenti delle pareti esterne sono stati infatti selezionati i blocchi porizzati Porotherm BIO PLAN 25 di Wienerberger, nell’ottica di privilegiare il più possibile una tecnologia di posa “a secco”. I laterizi Porotherm BIO PLAN si contraddistinguono per le facce di appoggio superiori e inferiori “rettificate”, cioè perfettamente planari e parallele. Grazie alla rettifica delle facce di allettamento è possibile realizzare murature con giunti orizzontali estremamente sottili: è sufficiente solo 1 mm di spessore della malta speciale Porotherm BIO PLAN, che va stesa con un apposito rullo sul corso della muratura oppure direttamente sul blocco per immersione.

 

Il prodotto: Porotherm BIO PLAN di Wienerberger
I sistemi rettificati Porotherm BIO PLAN sono soluzioni biocompatibili prodotte con impasti di argille naturali. Le microcavità sono generate dalla combustione di farine di legno totalmente prive di additivi chimici e il processo produttivo non è inquinante. Inoltre, lo Studio di progettazione Suraci ha rivolto particolare attenzione al tema dell’antisismica illustrando le modalità costruttive adottate per raggiungere eccezionali performance: “Per realizzare tamponamenti antisismici” spiega il progettista “sono stati scelti i laterizi Wienerberger con spessore 25 cm assemblati a colla, per conferire alle pareti la resistenza sismica fuori piano prescritta dalle NTC 2008.

 

Inoltre, sono stati disposti cordoli verticali a interasse massimo di 350 cm e armature orizzontali ogni 2 corsi posti entro fresature eseguite a piè d’opera. La resistenza della parete alle forze sismiche fuori piano è stata accertata con prova di carico, garantendo ottimali prestazioni.”
Il pacchetto completo utilizzato per le pareti esterne è costituito dall’interno da una controparete di cartongesso e isolamento, il blocco porizzato rasato dal lato interno, l’isolamento esterno da 16 cm in lana minerale e il rivestimento. Questa stratigrafia, ha consentito – unitamente agli altri accorgimenti progettuali e impiantistici – di ottenere un fabbisogno energetico pari a soli 27 kWh/mq anno, dunque classificata come “casa da 3 litri”.

 

Scheda Tecnica
Ubicazione: Udine
Progettista: ARCHEST srl – Arch. Annamaria Coccolo, Arch. Gaetano De Napoli
Progetto Design: 2010 – 2011; Realizzazione: 2012 – 2014.
Committente: Rizzani De Eccher spa
Tipo di intervento: Nuovo complesso a prevalente destinazione residenziale (36 appartamenti + 465 mq attività commerciali)
Dimensioni: 3.570 mq Superficie Utile, 2.748 mq Superficie lotto complessiva, 7 piani fuori terra + 2 piani interrati
Impresa realizzatrice: Rizzani de Eccher S.p.A.
Classe energetica: A+ Casaclima
Consulenti: Progettazione strutturale: Studio Suraci
Progettazione impiantistica: Studio Penta
Verifiche acustiche: Studiodiacustica D’Ambrosio
Landscape: D’Andreis

 

Per informazioni
www.wienerberger.it
www.porotherm.it

 

La foto di apertura è di Daniele Domenicali.

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico