Le novità di Axia al Salone 2010

AX 10. Design Simone Micheli
Si rinnova il sodalizio professionale tra Simone Micheli e AXIA, azienda leader nel settore del design per il bagno home&contract, con nuovi elementi di arredo bagno che vanno ad arricchire la Collezione AX10, sviluppata dal designer da qualche anno e che ha già conosciuto un rilevante successo commerciale.
Sempre sul tracciato della filosofia aziendale di AXIA di rigore ed essenzialità formale, preziosità materica e innovazione tecnologica, si innesta la nuova proposta di Simone Micheli che immagina un ambiente bagno fluido e magico, ma allo stesso tempo funzionale e suggestivo, e abbina la ruvidezza del legno grezzo ai materiali fortemente contemporanei e tecnologici. Le forme, sono arrotondate grazie a materiali che, smussando e graduando intensità e impatto delle superfici, invitano ad essere toccati e accarezzati: dalla bianca, compatta levigatezza di Staron® ai riflessi anodini e metallici degli specchi, dalla sensazione di ruvido del legno fino ai differenti gradi di trasparenza di un vetro che, come acqua ghiacciata, ammanta di cangianti bagliori l’universo del bagno.
Un contrasto tattile visivo che rinnova quell’esperienza sensoriale tanto cara a Simone Micheli e che trasforma anche l’ambiente bagno in un luogo da esibire, dove compiere nuovi rituali domestici.
L’intento, che guida il gesto progettuale del designer e che contraddistingue la sua ricerca formale e funzionale, è quello di creare un bagno non-bagno, in cui potersi emozionare e comunicare, proprio come all’interno degli altri luoghi della casa, immaginando spazi limpidi in cui possiamo sentirci a nostro agio e rivivere la magia del pieno godimento di attimi vissuti solo ed esclusivamente per noi, per rilassare il nostro corpo e la nostra mente. Una filosofia che risponde appieno alla volontà dell’azienda di proporre ambienti bagno eterei, quasi impalpabili dove istituire nuovi equilibri per vivere con pienezza e bellezza il nostro presente.

Per me i nuovi orizzonti dell’area bagno sono caratterizzati da un bagno-non bagno; da un luogo anticanonico, con il medesimo peso narrativo di altri che l’uomo vive quotidianamente, all’interno della quale potersi emozionare, dove potersi ri-scporire, dove poter sognare. Il bagno non bagno deve essere superfunzionale: è un bagno fuori dai canoni concettuali appartenenti al passato o al nostro presente. È un effervescente ambito tridimensionale pensato per essere un vero e proprio distributore di emozioni”. (Simone Micheli)

 

AX 20. Design Karim Rashid
Quando ho iniziato a lavorare con Axia sono stato attratto dalla loro volontà di esplorare nuove possibilità progettuali per l’ambiente bagno del futuro, superando tutti gli archetipi troppo familiari, visti in tanti disegni di bagni moderni. Questo era evidente nel loro bagno AX10 che ha esplorato scala e innovazione e che ha suscitato il mio interesse.
Il nostro progetto ha l’obiettivo di ridisegnare il concetto di bagno con forme e materiali caldi. Volevo una morbidezza che dialogasse semanticamente con l’atto di pulizia di se stessi in un contesto biologico naturale. Un bagno minimale può essere molto bello quando progettato e realizzato con grande maestria, ma il mio obiettivo è quello di fare qualcosa di più umano e nel complesso più invitante e sensuale, un luogo dove si può sfuggire, meditare e rilassarsi. Per fare questo ho lavorato con un modello organico 3D che ha rientranze morbide con bordi nitidi che prende la luce dalla superficie dei pezzi in modo da creare una certa profondità visiva, pur mantenendo le superfici facili da pulire. La collezione AX 20 unisce queste rientranze a forma di ciottolo con la ricchezza calda del legno o della lucentezza della resina invitando il corpo a toccare e immergersi in un ambiente confortevole e sereno tipo spa”. (Karim Rashid)

 

AXIA Srl
via del Credito, 18
31033 Castelfranco Veneto, Treviso
Tel.  +39 0423 496222        
Fax: +39 0423 743733
E-mail: axia@axiabath.it

 

 

Nell’immagine, la Collezione AX 20 disegnata da Karim Rashid per AXIA

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico