Lavorare Stanca

“La celebre frase di Pavese dà il titolo ad un convegno che vuol essere un momento di riflessione per una volta non sul lavoro ma sull’uomo al lavoro. Troppo spesso l’umanità del lavoratore – status e ruolo sociale, salute, aspettative, desideri, emozioni, frustrazioni, superficialità – è considerata a margine della professione, e non una parte integrante. L’uomo lavoratore come “macchina” fisiologica efficiente, del tutto prevedibile, macchina intelligente in mezzo ad altre macchine, catene di montaggio o computer che siano. E’ davvero così? Come superare questo retaggio del passato, con tutto il carico di conseguenze che ne deriva: errori di valutazione, conflitti, mobbing, burn out, incidenti? Il punto di vista di professionalità e competenze diverse per la creazione di un nuovo umanesimo professionale è l’odierna proposta dell’Istituto Europeo di Psicologia ed Ergonomia (IPSE) Poliarte di Ancona”. Dott.ssa Ilaria Merletto, Coordinatore Scientifico IPSE

Come le differenze individuali e le scale di valori condizionano lo stato emotivo e la gestione pratica dell’ambiente di lavoro? Come si sviluppa l’interazione sociale sul lavoro e qual è l’utilità della socialità? L’ergonomia e la bellezza sono al servizio del benessere della persona in ambiente lavorativo? A queste ed altre domande, risponderanno gli illustri relatori che parteciperanno al workshop promosso dall’Istituto Europeo di Psicologia e di Ergonomia IPSE Poliarte, che si terrà Giovedì 23 Luglio alle 16.00 presso l’Auditorium della Confartigianato, sede di Ancona. Tra i relatori spicca il nome del prof. Spaltro, noto al pubblico della Rai perché partecipò nella stagione 1983-1984 a Test, un programma condotto da Emilio Fede durante il quale ai concorrenti in studio si proponevano giochi psicologici, che attribuivano punti, sommati i quali alla fine il prof. Spaltro otteneva il profilo di una personalità. L’obiettivo comune di professionalità diverse, tra cui la dott.ssa Adriana Celestini, consigliera regionale del gruppo Pari Opportunità Marche, il dott. Francesco Marcolin, docente dell’Università di Udine e Amministratore di ErgoCert e il Prof. Enzo Spaltro, fondatore dell’Università delle Persone di Bologna, è la creazione di un nuovo umanesimo professionale, che consideri l’unicità della persona al posto dell’uomo standard.

Il workshop è rivolto ad un pubblico eterogeneo di psicologi, professionisti d’aiuto ma anche imprenditori alla prese con la gestione delle risorse umane e più in generale a chiunque voglia riflettere su quella “fatica organizzata” che è il lavoro.

La partecipazione è gratuita; è stata richiesta l’autorizzazione ECM (Educazione Continua in Medicina) e su richiesta sarà possibile ricevere un attestato di partecipazione al workshop al costo delle spese di segreteria.

 

 

SCHEDA EVENTO

Workshop
LAVORARE STANCA
La fatica condivisa dall’uomo e dalla macchina tra essere e benessere

giovedì 23 luglio 2009 ore 16.00
Ancona – Auditorium Confartigianato – via Fioretti n. 2

 

PROGRAMMA

h 16.00 Saluti
Valdimiro Belvederesi, Presidente Confartigianato Prov. di Ancona
Maurizio Micozzi, Presidente Ordine degli Psicologi delle Marche
Maria Pia Cancellieri, Past President SIE (Soc. It. Ergonomia) sez. Marche
INTRODUZIONE: Assessori Regionali delle Marche Stefania Benatti, Fabio Badiali

h 16.30
Performance letteraria: Marcello Verdenelli, Docente Università di Macerata, “Il lavoro del poeta”

RELAZIONI

h. 17.00
Giordano Pierlorenzi, Direttore Istituto Europeo di psicologia ed ergonomia Poliarte di Ancona, “Stili di approccio emotivo al lavoro”

h. 17.30
Gail Hägglund, ingegnere imprenditore Confartigianato di Ancona, “L’impresa: microcosmo di risorse umane, tecnologiche e finanziarie”

h. 18.00
Ugo Ascoli, Docente Università Politecnica delle Marche, “La socialità sul lavoro tra promesse e minacce”

h. 18.30
Francesco Quagliani, Ufficio Studi, CISL Marche, “Il lavoratore nel III Millennio tra sicurezza e rappresentanza”

h. 19.00
Adriana Celestini, Gruppi Pari Opportunità Consiglio regionale Marche

e Maria Pia Pirro, Consigliera Parità Provincia di Macerata, “La femminilizzazione del lavoro tra integrazione e multiruolo sociale”

h. 19.30
Isabella Covili Faggioli, V. Presidente nazionale AIDP e Presidente dell’Università delle Persone BO, “Sviluppo sociale e asimmetrie di genere: come superare gli stereotipi”

h. 20.00
Francesco Marcolin, Docente dell’Università degli Studi di Udine ed Amministratore di ErgoCert, Ente di Certificazione per l’Ergonomia,  “L’ergonomia, equilibrio tra l’uomo, la macchina, l’ambiente”

h. 20.30
Enzo Spaltro, Fondatore Università delle Persone di Bologna, “La bellezza salverà il mondo”

Conduce: Vincenzo Pucci, esperto di marketing e membro AIF Marche

Buffet alla conclusione

Organizzato da:
IPSE Istituto Europeo di Psicologia e di Ergonomia Poliarte di Ancona
Università delle Persone di Bologna
CSD Centro Sperimentale di Design Poliarte

Con il patrocinio di:
Regione Marche, AIF, AIP, Confartigianato Prov. di Ancona e di Bologna, Centro Sperimentale di Design di Ancona

Info:
Istituto Europeo di Psicologia e di Ergonomia IPSE Poliarte
Direttore scientifico: Prof. Giordano Pierlorenzi
Coordinatrice scientifica: Dott.ssa Ilaria Merlotto
Responsabile area psicologia del lavoro e delle organizzazioni: Dott.ssa Simona Giulietti
via Miano 41 Ancona
T 0712802979
info@istitutodipsicologia.it
www.istitutodipsicologia.it

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet


Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico