L’architettura di Dominique Perrault in mostra a Tokyo

La Tokyo Opera City Art Gallery ospita fino al 26 dicembre 2010 una selezione delle opere di Dominique Perrault, a partire dal progetto per la Biblioteca Nazionale di Parigi fino ai giorni nostri.

 

L’ascesa dell’architetto francese è iniziata proprio alla fine degli anni Ottanta quando, a soli 36 anni, si aggiudicò il prestigioso concorso internazionale per la Très Grande Bibliothèque, la Biblioteca Nazionale di Francia, a Parigi, fortemente voluta dall’allora Presidente francese Francois Mitterrand.
Come elemento stilistico principale egli utilizzò per la prima volta reti metalliche prodotte da GKD – Gebr. Kufferath AG dando inizio ad un nuovo stile architettonico caratterizzato dall’impiego di involucri metallici “tessili” prodotti industrialmente.
Il carattere astratto e minimalista impresso da Perrault alla sua opera decretò fin da subito il successo internazionale del nuovo linguaggio proposto. Da allora le reti metalliche sono diventate uno strumento fondamentale per esprimere la sua personale visione architettonica di fusione tra edificio e ambiente.
In diversi progetti di Perrault, tra cui il Centro Sportivo per il Nuoto e il Ciclismo a Berlino, La Corte Europea di Giustizia in Lussemburgo e lo Stadio di Madrid, la ricerca e la definizione di nuove espressioni architettoniche è stata fortemente ispirato dalla leggerezza e dalla funzionalità degli involucri in metallo intrecciato.
Nel 2008 il Centro Pompidou di Parigi ha ospitato la mostra più importante delle sue opere. A distanza di due anni la Tokyo Opera City Art Gallery cerca di dare seguito al grande successo riscosso dall’esposizione francese, ospitando dal 23 ottobre al 26 dicembre 2010 una selezione del lavoro di Dominique Perrault, dalle origini fino ai giorni nostri.

 

Comprendere Perrault
In concomitanza con il completamento del primo progetto di Perrault in Giappone – l’edificio per uffici Fukoku Seimei a Osaka, dominato da uno spettacolare involucro in vetro – la grande mostra dei lavori dell’archistar francese è stata recentemente inaugurata a Tokyo, all’interno della prestigiosa sede della Tokyo Opera City Art Gallery, istituzione che fin dalla sua inaugurazione ha esposto le opere di molti importanti artisti contemporanei del mondo della pittura, scultura, fotografia, video, design, moda e architettura. La galleria presenta, all’interno di un ambiente caratterizzato da un’atmosfera di minimalismo estremo, video e modelli dei lavori progettati da Perrault negli ultimi quindici anni, suddivisi in tre grandi aree tematiche.
La mostra focalizza l’attenzione sulla sua filosofia progettuale che enfatizza il legame tra architettura e ambiente naturale e che considera la natura stessa come fonte di origine ed ispirazione.
Dall’osservazione di schizzi, modelli, materiali, fotografie e video di oggetti realizzati,  il processo dinamico di creazione viene illustrato e reso fisicamente accessibile nel suo messaggio. Lo spazio espositivo è scandito da dodici tessuti metallici GKD Escale 7×1 di oltre sei metri di lunghezza che, appesi al soffitto, separano visivamente le due aree tematiche. Cinquanta paralumi realizzati con sottili maglie metalliche di tessuto filtrante ondulato, sottolineano il legame creativo di Perrault con i tessuti architettonici in acciaio inox.  Un modello in vetro del Fokuku Tower stabilisce un collegamento diretto con il presente. La proiezione su schermo di brevi filmati realizzati da Richard Copan riporta in vita l’architettura di Perrault.

 

Tessuti ispiratori
La Biblioteca Nazionale di Francia, opera con cui Perrault ha iniziato la su afortunata carriera, costituisce il punto di partenza della mostra. Molti altri lavori presentano numerosi esempi di utilizzo delle maglie di metallo prodotte dall’azienda di Düren, leader internazionale nella produzione di tessuti, come elemento fondamentali del progetto. La trasparenza e riflessione, la morbidezza e la potenza essenziale della pelle tessile offuscano ed allo stesso tempo accentuano la concezione architettonica di Perrault, costituendo fonte di ispirazione primaria per nuove interpretazioni del design interno ed esterno dei suoi edifici.

 

GKD – Gebr. Kufferath AG, azienda costruttrice di tessuti tecnici, è il leader mondiale nella produzione di sistemi di maglie metalliche per l’architettura e il design. Con sei stabilimenti produttivi, compreso il quartier generale in Germania ed altri negli Stati Uniti, Regno Unito, Spagna, Sud Africa e Cina, oltre ad alcune filiali a Dubai e nel Quatar e agenti in tutto il mondo, GKD è sempre vicina al mercato e ai suoi clienti.

 

Per informazioni: www.creativeweave.de

 

Nell’immagine, l’involucro scintillante che riveste i soffitti della Bibliothèque Nationale de France è il primo esempio di utilizzo dei tessuti metallici come elemento stilistico da parte di Dominique Perrault. © GKD

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet


Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico