Lagreca di DeCastelli in mostra a Rimini

Lagreca, progettato dal designer Pierluigi Molteni per l’azienda trevigiana DeCastelli, è uno dei 14 prototipi ideati da architetti di fama internazionale e realizzati da aziende specializzate nell’arredo per esterni, esposti nella mostra “L’arredamento va in vacanza a Riccione, ed è eco-compatibile”, inaugurata sabato 20 novembre presso i Giardini di Villa Mussolini di Riccione e aperta fino a domenica 9 gennaio 2011.

 

Lagreca è un sistema composto da un unico elemento modulare che è al contempo sgabello e panchina, ma anche bordura per prati e aiuole.
Ogni seduta può essere utilizzata come elemento singolo o essere unita ad altri elementi, creando una sequenza di sedute unite tra loro da uno speciale raccordo curvo che permette la snodatura e delinea andature geometriche, disegnando il paesaggio.

 

Lagreca è realizzato in lamiera piegata e leggermente curvata nella parte della seduta, disponibile in acciaio cor-ten, acciaio inox, satinato o laccato.
L’accuratezza del progetto è completata da una sottile fessura nel sedile concavo che permette il defluire dell’acqua.

 

Il progetto Lagreca prevede lo sviluppo di altri elementi come fontane, portabiciclette e dissuasori, coerenti alla logica della collezione.

 

De Castelli conferma con questa nuova collezione il suo ruolo all’interno del comparto arredo in metallo per l’outdoor, proponendo a paesaggisti, arredatori, progettisti del verde, interior and exterior designer prodotti caratterizzati da un raro ed accurato intervento manuale che posiziona DeCastelli tra design, arte e artigianato.

 

SCHEDA EVENTO

L’arredamento va in vacanza a Riccione, ed è eco-compatibile

 

Periodo
20 novembre 2010 – 9 gennaio 2011

Luogo
Giardini di Villa Mussolini
Lungomare della Libertà, Riccione

 

Informazioni
DeCastelli
Celato Srl Metal Projects Factory
www.decastelli.com
info@decastelli.com

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico