La Triennale di Milano nelle lingue del mondo

Nell’ambito della mostra Copy in Italy: autori italiani nel mondo 1945-2009, organizzato dalla Fondazione Arnoldo e Alberto Mondadori in occasione del Convegno IFLA 2009, la Triennale di Milano presenta La Triennale di Milano nelle lingue del mondo. Architettura, design, arti nelle pubblicazioni della Triennale dal 1933 al 2009.

Nel progetto della mostra sono coinvolti: Regione Lombardia, Associazione Italiana Editori, Associazione Italiana Biblioteche, Fondazione Cariplo, Triennale di Milano, Università degli Studi di Milano, Università Bocconi, Politecnico di Milano, Università “La Sapienza” di Roma.

 

L’IFLA (International Federation of Library Associations) è la Federazione Internazionale delle associazioni delle biblioteche e organizza annualmente un importante convegno internazionale su libri ed editoria, che quest’anno si svolge dal 23 al 27 agosto a Milano sul tema Libraries create futures: building on cultural heritage.
Il convegno è promosso da Ministero per i Beni e le Attività Culturali – Direzione Generale per i Beni Librari, gli Istituti Culturali ed il Diritto d’Autore, Regione Lombardia, Provincia di Milano, Comune di Milano, Associazione Italiana Biblioteche.
In concomitanza con il convegno, la Fondazione Arnoldo e Alberto Mondadori presenta presso la Biblioteca Nazionale Braidense un percorso nell’editoria con lo scopo di mettere in evidenza la diffusione della lingua e della cultura italiane nel mondo nella seconda metà del XX secolo, focalizzando in particolare l’attenzione sui flussi degli autori italiani verso i paesi stranieri. L’obiettivo principale dell’iniziativa è quello di restituire l’immagine dell’Italia per come viene percepita all’estero: da Primo Levi a Umberto Eco, da Giovannino Guareschi a Andrea Camilleri, dal Gattopardo di Tomasi di Lampedusa a Gomorra di Saviano.
In ottobre alla Triennale di Milano verranno ripresi questi temi in un convegno dedicato alla fortuna dell’opera di Andrea Camilleri, uno degli autori più tradotti e conosciuti all’estero.
Parallelamente alla mostra della Biblioteca Nazionale Braidense, la Triennale di Milano con La Triennale di Milano nelle lingue del mondo 1933-2009 offre l’occasione a un vasto pubblico di addetti a i lavori, e non solo, di conoscere la Biblioteca del Progetto e la ricchezza del suo patrimonio attraverso una selezione di libri, di riviste e di materiali grafici che documentano le partecipazioni straniere nelle diverse edizioni della Triennale e il suo processo di internazionalizzazione.
La Triennale di Milano è unica istituzione italiana riconosciuta dal B.I.E. (Bureau Internationales des Expositions). Tale riconoscimento avviene nel 1932 in vista della prima edizione milanese del 1933. Da allora tutta la documentazione ufficiale, i manifesti, gli stampati, sono prodotti e distribuiti anche in inglese, francese e tedesco.
I materiali in mostra permettono di stabilire dei confronti, notare le continuità e le discordanze dettate dai cambiamenti storici e dai cambiamenti stilistici della grafica.

 

La Triennale di Milano nelle lingue del mondo 1933-2009

 

Triennale di Milano
31 luglio- 11 ottobre 2009
A cura della Biblioteca del Progetto della Triennale di Milano

 

Orari
martedì-domenica 10.30-20.30
giovedì 10.30-23.00

 

Ingresso libero

 

Triennale di Milano
viale Alemagna 6
tel.  02-724341 
fax 02-89010693
www.triennale.it

 

Nell’immagine, La Triennale di Milano nelle lingue del mondo 1933-2009. Programma Storico del 1933 in lingua tedesca

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet


Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico