La prima Classe Oro in Lombardia

Studio Atelier 2 e Vanoncini presentano un edificio energeticamente efficiente.

 

Il 21 novembre a Milano è stata consegnata, per la prima volta in Lombardia, la targa CasaClima Oro.
L’ambito riconoscimento è stato assegnato ad un edificio residenziale realizzato nel quartiere di Colognola, in provincia di Bergamo, a cui “Architetti” ha già dedicato un articolo nel numero 11.
Progettato nel 2006 dallo studio Atelier 2 e realizzato dall’impresa Vanoncini, l’edificio residenziale è stato realizzato in soli 11 mesi e consegnato ai proprietari nel 2008. “Un caso di successo che presentiamo con orgoglio con l’auspicio che ve ne siamo molti altri in futuro” ha affermato Robert Lantschner, direttore dell’Agenzia CasaClima di Bolzano durante la consegna della targa. Un caso di successo, non solo per la qualità dell’edificio ma per l’approccio culturale che sottende alla sua realizzazione. “È un traguardo molto prestigioso” ha affermato Pietro Antonio Vanoncini, titolare dell’omonima impresa di costruzioni che ha realizzato l’edificio “che premia la strada del risparmio energetico in edilizia, intrapresa dalla nostra società sin dai primi anni ‘80”.

Una strada, quella percorsa da Vanoncini, che permette di realizzare edifici ad alta efficienza energetica e comfort abitativo aumentando così anche il valore dell’immobile stesso sul mercato.
Ma come si raggiunge questo obiettivo? Nel caso di Colognola, fondamentale è stato l’utilizzo di tecnologie costruttive mirate all’efficienza energetica.
L’edificio” ha spiegato l’ing. Marco Imperadori di Atelier 2 “sfrutta i principi della costruzione stratificata a secco, un sistema definito S/R ovvero Sistema/Rivestimento. In questo tipo di costruzione i materiali principi sono il legno e l’acciaio”.
Si tratta dunque di creare dei telai strutturali in acciaio o legno, facilmente assemblabili in cantiere, e di rivestirli poi con dei “pacchetti termici”, costituiti da materiali isolanti innovativi. Questi “pacchetti” vengono studiati di volta in volta a seconda delle esigenze legate al contesto, al clima, all’esposizione, ecc.
Questa stratigrafia nei rivestimenti permette di ottimizzare non soltanto la coibentazione termica ma garantisce anche ottimi risultati di isolamento acustico; inoltre, tra la superficie degli involucri e la maglia strutturale scorrono anche le reti impiantistiche che sono così facilmente ispezionabili.
L’importanza risiede nei dettagli e nella loro accurata progettazione” ha sottolineato Imperadori “questi sistemi non lasciano spazio all’improvvisazione in cantiere a tutto vantaggio dell’esito finale dell’opera”.
Naturalmente anche la scelta dell’impiantistica deve sottolineare i vantaggi derivati da questo tipo di sistema costruttivo. In questo specifico caso, l’impiantistica prevista è costituita da un sistema di produzione del calore con caldaia a metano a condensazione ad altissimo rendimento abbinato ad un impianto di riscaldamento radiante a bassa temperatura. Per contenere al massimo i consumi energetici e per garantire le necessarie condizioni igieniche all’interno degli ambienti è stato previsto un impianto di ventilazione meccanica autonomo per ognuna delle unità immobiliari. Ogni unità di ventilazione è dotata di sistema di recupero del calore costituito da uno scambiatore a flusso incrociato con recupero termico maggiore del 90%. Infine, sono stati previsti due impianti solari termici autonomi e sono stati previsti degli spazio tecnici necessari per una eventuale futura realizzazione di impianto fotovoltaico, al fine di garantirne una perfetta integrazione architettonica.
La certificazione da parte di CasaClima” ha concluso Vanoncini “è stata fortemente voluta da noi e dallo studio di progettazione come strumento di garanzia, controllo e trasparenza nei confronti del cliente finale. Un ente terzo come l’agenzia CasaClima, con degli standard richiesti di elevata qualità, è in grado di certificare l’intero processo costruttivo, dalla fase progettuale a quella finale, e non permette scappatoie o percorsi poco trasparenti”.

Sono ormai più di 1500 gli edifici certificati da CasaClima in tutta Italia a testimonianza dell’importanza del processo culturale avviato da questa agenzia nei confronti di un tema così importante.
“CasaClima è un marchio internazionale di qualità per edifici che garantisce l‘efficienza energetica e il comfort” ha affermato il direttore Lantschner “CasaClima significa Progettare, costruire e vivere i nostri ambienti costruiti in salute e benessere nel rispetto dell’ambiente. Soprattutto noi italiani, che viviamo in un Paese dove non c’è petrolio, non c’è carbone…dobbiamo aprirci sempre più ad un atteggiamento culturale che ci porti ad una vera rivoluzione energetica”.
Le nostre scelte, dunque, sia in qualità di committenti che in qualità di progettisti e addetti ai lavori possono fare la differenza…

di Valentina Valente
vvalente@maggioli.it

Informazioni
www.agenziacasaclima.it
www.vanoncini.it

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico