La mostra ‘Infrastructurban’, progetto per una città ponte tra Italia e Africa

Ha inaugurato lo scorso 4 luglio 2012, presso l’Isisuf – Istituto Internazionale di Studi sul Futurismo di Milano, la mostra Infrastructurban® con una tavola rotonda che ha visto la partecipazione di Marco Biraghi (Politecnico di Milano), Cesare Maria Casati (l’Arca), Ernesto d’Alfonso (ARCdueCITTÀ), Lorenzo Degli Esposti (Architectural & Urban Forum), Gianni Pettena (artista, architetto). La mostra dei progetti sarà visitabile fino al prossimo 12 luglio.


Infrastructurban® è un progetto per una città-ponte da 10 milioni di abitanti tra Marsala e Kelibia, che si sviluppa tra le coste siciliane e quelle tunisine, collegando direttamente i continenti europeo e africano. Infrastructurban® è un’infrastruttura abitata che funziona come via di comunicazione e al contempo come conurbazione lineare e servita da un porto e da un aeroporto internazionali e ospita dieci nuove città da 1 milione di abitanti ciascuna.
Il progetto Infrastructurban® è stato ideato dal think-tank indipendente Architectural & Urban Forum (in breve AUFO), che ha coinvolto e coordinato il lavoro di dieci gruppi di docenti e ricercatori di università europee e africane, i quali hanno progettato ciascuno una città.

 

Nella mostra, curata da AUFO e allestita dallo studio Züffdesign, sono esposti i progetti dell’infrastruttura e delle dieci città sull’acqua proposte dai gruppi internazionali di progetto. Compaiono inoltre le reazioni e i contributi relativi al progetto pervenuti da parte di intellettuali italiani e stranieri, quali Yona Friedman, Guglielmo Mozzoni, Carlo Bertelli e Salvatore Settis.
Ulteriori materiali in esposizione sono i cimeli della Spedizione dei Mille AUFO, compiuta da un gruppo di ardimentosi e temerari, il Corpo dei Mille AUFO, che il 1° giugno 2011 si è imbarcato a Genova, è sbarcato in Sicilia il 2 giugno e ha posto, in prossimità del Monumento ai Mille sul lungomare di Marsala, la prima pietra della città-ponte al cospetto delle autorità locali. Una video-installazione mostra le tappe fondamentali dell’impresa siciliana.

 

Attualmente AUFO sta organizzando una nuova spedizione, prevista per la primavera del 2013, al fine di posare in Tunisia la prima pietra africana del ponte. Un plinto in calcestruzzo sarà esposto in una sala ad esso riservata e su di esso si raccoglieranno le adesioni al corpo di spedizione tunisino.


Contributi progettuali (gruppi di progetto delle dieci città):
Stefano Antonelli (Politecnico di Milano), Amar Bennadji (Robert Gordon University, Aberdeen UK), Giuseppe Boi e Roberto Podda (Politecnico di Milano), Juan Carlos Dall’Asta (Politecnico di Milano), Lorenzo Degli Esposti (Politecnico di Milano), Matteo Fraschini (Politecnico di Milano), Álvaro Guinea (Universidad Europea De Madrid), Michele Moreno (Politecnico di Milano), Marco Scarpinato (Autonomeforme – Palermo), Hisham Seoudy (Alexandria University).


Cammei:
Yona Friedman; Guglielmo Mozzoni; elaborazioni grafiche di idee di Carlo Bertelli, Giorgio Finelli e Salvatore Settis; contributi del senatore Francesco Ferrante, Giovanni Pellino (in arte Neffa), ingegner Gabriele Del Mese, professor ingegner Hugo Corres Peiretti, architetto Marco Brizzi, architetto Massimo Pica Ciamarra.


SCHEDA EVENTO
Infrastructurban®


Un’idea di
Architectural & Urban Forum


A cura di
Lorenzo Degli Esposti, Stefano Antonelli, Paolo Lazza


Luogo
Isisuf – Istituto Internazionale di Studi sul Futurismo
Piazza Aspromonte 11
Milano


Periodo
dal 5 al 12 luglio 2012


Orari
dalle 10.30 alle 18.30
chiuso il lunedì


Progetto di allestimento e grafica
Züff Design


Partner istituzionali
ISISUF, In/Arch Lombardia, In/Arch Sicilia, Federarchitetti Milano
Con il patrocinio della Camera di Commercio di Milano


Per ulteriori informazioni
Architectural & Urban Forum
via Santa Croce 9
20122 Milano
Tel. 02 58114923
Fax 02 8356406
E-mail: info@aufo.it
www.aufo.it

www.isisuf.org

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico