La Fabbrica del Verde

Soluzioni tecnologicamente all’avanguardia per un contesto produttivo legato alla terra e alla vegetazione: i sistemi Hörmann applicati alla serra di uno dei principali vivai italiani.

 

Tradizione e innovazione sono i due poli di riferimento ideale dell’attività di Vivaio dei Molini, una realtà agraria con consolidati rapporti accademici che mette al servizio di una clientela prestigiosa strutture e professionisti di prim’ordine. Assieme al fratello dott. agronomo Nicola, l’ing. Enrico Gialdini Porro Savoldi è proprietario dell’azienda Vivaio dei Molini, con sede a Lonato del Garda – comune situato alle prime pendici dei rilievi morenici meridionali sul lato bresciano del lago.

“Nel settore della florovivaistica da esterni, Vivaio dei Molini è fra le aziende più importanti in Italia: fondata nel 1940 dal nonno mio omonimo e inizialmente dedita alla coltura delle viti da vino, l’attività si è progressivamente ampliata aumentando non solo le superfici coltivate ma anche la varietà delle specie vegetali.

Oggi, su una superficie di circa 75 ettari, coltiviamo piante da esterno in pieno campo e in vaso, ornamentali e da frutto, affiancando passione e professionalità.

Operiamo per numerosi clienti pubblici e privati esportando anche nei principali paesi europei e del bacino del Mediterraneo e vantiamo un efficiente servizio di progettazione e realizzazione dedicato alla creazione di parchi, giardini o  impianti sportivi e agli interventi di recupero ambientale. Siamo perciò in grado di affrontare l’intero ciclo produttivo, dalle analisi dei terreni di coltura alla piantumazione, dalla coltura alle lavorazioni, fino all’espianto e all’imballaggio delle piante – fase delicata e di fondamentale importanza per assicurare la sopravvivenza delle diverse essenze in vista della loro definitiva messa a dimora.”
Le strutture aziendali sono composte anche da una serra di notevoli dimensioni.
“Per accogliere le piante da vaso disponiamo di uno spazio chiuso e coperto, aperto alla visita accompagnata del pubblico. Si tratta di un fabbricato a struttura metallica completamente vetrato, apribile ai lati come in copertura allo scopo di moderare i parametri microclimatici interni a seconda delle condizioni atmosferiche esterne. Questa serra – ampia circa 12.000 m2 e alta 8 m, dotata anche di una zona per le piante più grandi che si eleva fino a 10 m – è entrata in funzione da poco più di due anni anche a supporto delle operazioni di preparazione alla spedizione delle piante in vaso.”
L’involucro esterno è dotato dei più moderni ed efficienti sistemi di movimentazione delle aperture.
“La serra è equipaggiata con differenti soluzioni tecniche di primario livello funzionale e qualitativo.
Fra questi si distinguono una decina fra varchi e punti di carico attrezzati con sistemi di apertura / chiusura e di attracco di tipo industriale, che permettono l’accostamento sicuro ed efficiente di qualsiasi mezzo di trasporto e il trasbordo delle piante confezionate mediante muletti o altri dispositivi di sollevamento. Si tratta di vere e proprie baie di carico di produzione Hörmann, in tutto simili a quelle in dotazione nei grandi insediamenti per la logistica, che abbiamo scelto personalmente selezionandole fra i migliori prodotti disponibili sul mercato.”

Quali indirizzi hanno guidato la scelta delle serrande rapide e delle rampe di carico?
“Come per tutti i componenti della serra, abbiamo inteso scegliere soluzioni di comprovata qualità sotto il triplice profilo dell’efficienza, della tecnologia e dell’estetica, rivolgendoci a imprese installatrici di provata competenza ed esperienza. Ovviamente, abbiamo dapprima confrontato diversi prodotti e proposte economiche: nello specifico dei sistemi Hörmann, si è trattato della prima installazione presso la sede aziendale, ma avevamo già avuto modo di verificarne la funzionalità complessiva osservando e informandoci presso ditte specializzate nel settore dei trasporti. La scelta si è rivelata azzeccata anche dal punto di vista dell’affidabilità e della sicurezza – l’uso dei sistemi di apertura e chiusura è continuo e frequente – oltre che dell’assistenza post-vendita. Quest’ultimo, in particolare, è un punto di forza di Hörmann: le operazioni di manutenzione sono programmate annualmente e, anche in caso di intervento rapido, il servizio è celere e ben organizzato.”

Efficienza, estetica e tecnologia integrata
Serrande e portoni Hörmann installati presso la serra del Vivaio dei Molini, scelti anche per il design coerente con le linee asciutte e sobrie dell’edificio adibito a serra, sono di diverse tipologie, tutti motorizzati e di grandi dimensioni:
– 6 serrande Decotherm in acciaio (dimensioni 5.000 per 4.750 mm);
– 1 serranda HR116 in alluminio -(6.700 per 9.750 mm);
 -2 portoni sezionali SPU40 con guide verticali (2.500 per 2750 mm);
– 3 Serrande Rapida HSR in alluminio (dim. 5.000 per 4.750 mm), con visive a tutta larghezza –
queste serrande sono oggi fuori produzione – sostituite dal modello HSS con similari caratteristiche – e sono state comunque corredate dei più evoluti sistemi di assistenza elettronica all’attracco degli automezzi di trasporto, dotati di barriere a infrarossi e di altri dispositivi di facilitazione e sicurezza delle operazioni.
Sono inoltre presenti due pedane di carico HLS-2 in acciaio zincato, una delle quali con superficie mobile di grandi dimensioni (4.000 mm di lunghezza) e capace di un’ampia escursione con una pendenza molto contenuta, adatta perciò alle operazioni con veicoli molto bassi nel pieno rispetto delle normative di settore.

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet


Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico