Inu: l’abolizione delle Province e gli effetti negativi sul governo del territorio

L’Istituto Nazionale di Urbanistica, a proposito del ddl costituzionale sull’abolizione delle Province, conferma la necessità di un progetto complessivo di riordino degli assetti istituzionali.

 

La soppressione delle Province, infatti, creerà un vuoto che, se non colmato da decisioni conseguenti, non potrà che comportare effetti negativi sul governo del territorio: è sbagliato considerare la totalità delle Province solo ed esclusivamente fonte di spese inutili per la collettività.

 

L’INU sottolinea l’importanza dell’occasione rappresentata dal ddl costituzionale per migliorare il governo italiano del territorio. Occorre procedere speditamente alla creazione delle città metropolitane e lavorare per mettere a punto un assetto efficiente che tenga conto delle necessità del territorio. Mentre è impensabile fare a meno di enti intermedi tra Comuni e Regioni, la vera esigenza è fare in modo che le loro responsabilità e le loro funzioni siano individuate in ragione della rappresentatività e delle esigenze dei cittadini.

 

L’INU predisporrà una proposta organica in materia confrontandosi con Anci, Upi e Conferenza delle Regioni.

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico